thumbnail Ciao,

L'ex centravanti, sul quale il boemo aveva sollevato sospetti di doping ai tempi in cui vestiva la maglia bianconera, ha replicato duramente: "E' un paraculo!".

Non ha peli sulla lingua l’ex centravanti della Juventus, Gianluca Vialli, quando parla di Zdenek Zeman. L’ex attaccante, intervistato da ‘Radio 24’ nella trasmissione ‘Tutti convocati’,  è tornato ad attaccate il tecnico della Roma.

L’attuale allenatore giallorosso aveva sollevato diversi anni fa sul giocatore, oggi opinionista ‘Sky’, sospetti di doping per il periodo in cui faceva il calciatore e indossava la maglia bianconera. La polemica non è mai rientrata e ancora una volta Vialli ha attaccato l'allenatore boemo: "Zeman è una persona molto intelligente, ma anche un grandissimo paraculo! Combatte soltanto le battaglie che gli convengono, le altre se le dimentica".

Vialli non scorda le pesanti accuse dell'allenatore della Roma: "Non gli ho mai perdonato per aver gettato ombre sulle carriere mia e di Del Piero. Non ha ancora chiesto scusa".

Come a voler 'sminuire', il lavoro del boemo, Vialli ha poi elogiato l'attacco della Roma: "I giallorossi possono dare fastidio alla Juve, così come il Napoli. Non disputano le coppe e poi il tridente Osvaldo, Destro e Totti è il più forte del campionato". Nella sua panoramica sulla Serie A, Vialli aggiunge: "L'Inter sta ricostruendo, il Milan si è indebolito e la Juve con Giovinco, Asamoah e Isla ha fatto i tre colpi migliori del calciomercato nel rapporto qualità-prezzo".

Sullo stesso argomento