thumbnail Ciao,

"Pescara merita un grande calcio" afferma il centrocampista di Stroppa dopo il 10-2 in amichevole contro la primavera. "Contro al Samp gara importante, non spartiacque".

10-2 in amichevole per il Pescara di Stroppa. Primavera battuta senza affanni, ma ora ci si dovrà concentrare sulla prossima settimana, la terza giornata di Serie A. Due sconfitte su due per gli abruzzesi nelle due gare iniziali, difficoltà e sei reti subite.

"Dobbiamo fare ancora tanta strada. Dopo due sconfitte con la Samp sarà una gara importante: ma non parliamo di giornata spartiacque" rivela Giuseppe Colucci al termine della sgamabta di oggi. "Siamo alla terza partita, dobbiamo dare il massimo e dimostrare ancora tanto, ma noi siamo consapevoli che dovremo lottare fino all'ultimo istante".

Guai, dunque, a veder visi abbattuti già a settembre: "Meglio che questi risultati siano arrivati il primo settembre e non a gennaio, così abbiamo il tempo di capire cosa e dove migliorarci e continuare a lavorare sodo come stiamo facendo da due mesi".

"Ci vuole solo un po' di pazienza perché il gruppo è nuovo, ma anche i ragazzi che sono arrivati dall'estero si stanno impegnando tanto per imparare la nostra lingua e per integrarsi" si legge sul sito ufficiale del club. "Sono convinto che i risultati arriveranno, perché Pescara merita un grande calcio. Io leader? No, leader siamo tutti: è ciascuno di noi che scende in campo e dà tutto per questa squadra".

Sullo stesso argomento