thumbnail Ciao,

1-1 tra Parma e Sampdoria, ora il tecnico dei gialloblù si prepara alla sfida contro il suo ex Napoli: "Nessuno spirito di rivalsa, solo cercare di fare sempre il proprio dovere".

Roberto Donadoni soddisfatto dopo il pareggio ottenuto quest'oggi dal suo Parma per 1-1 contro la Sampdoria. "Era importante dare minutaggio ai giocatori che finora ne hanno avuto meno" evidenzia il tecnico gialloblù attraverso il sito ufficiale del club.

"Complessivamente è stato un buon test contro un avversario di livello. Non era facile ma ci sono state diverse note positive". Si attende il rientro di Amauri: "Abbiamo Pabon, Palladino, Belfodil e ora anche il giovane Arteaga che è sicuramente una possibilità in più. Spero che Amauri torni questa settimana ad allenarsi con il gruppo, certo è diverso tempo che è fuori e quindi non potrà essere subito al top, lo sarà però gradualmente, è importante".

Il prossimo weekend torna il campionato, di fronte ci sarà il Napoli, allenato da Donadoni in passato: "Affronteremo la sfida con la voglia di vincere che ho tutte le gare che non va certo inteso come spirito di rivalsa ma solamente come cercare di far sempre il proprio dovere. Sappiamo che andiamo ad incontrare una avversario di grande valore, con giocatori importanti. Avere un attaccante come Cavani in avanti sarebbe un vantaggio per chiunque".

"In difesa è stato disputato un buon match, penso a Benalouane e Fideleff che ha fatto anche goal" continua l'ex Cagliari. "Ignacio forse negli ultimi 15 minuti è andato un po’ in affanno a livello fisico ma probabilmente anche i compagni non sono stati pronti ad aiutarlo. Comunque nel complesso è stata una partita gestita bene".

Sullo stesso argomento