thumbnail Ciao,

Nessun prestito per Bruno Uvini che resterà al Napoli e dopo il primo allenamento con la squadra dichiara di voler vincere lo scudetto con gli azzurri come riuscì al grande Careca.

Test fisici e primo allenamento con la squadra. Mastica poche parole in italiano, ma grazie alle sue origini calabresi ne dice due che accendono il cuore di ogni tifoso azzurro: “Forza Napoli”. Bruno Uvini, difensore brasiliano arrivato dal San Paolo per 3,8 milioni di euro resterà probabilmente, è sempre doveroso lasciar spazio a ogni tipo di dubbio, al Napoli.

Niente prestito al Malaga quanto meno al Siena: “Prenderò la maglia numero 3 – dice alla 'Gazzetta dello Sport' - Tra noi brasiliani e questa piazza c’è grande feeling. So che qui ha giocato Careca, uno dei più grandi attaccanti di sempre del mio Paese. Vorrei vincere lo scudetto e poi giocare la Champions League con il Napoli”. Vuole dunque ripetere l’impresa del Napoli della MA-GI-CA anche se ammette che il suo idolo, difficile pensare altrimenti, è Thiago Silva: "Mi ispiro a lui".

Paradossalmente ha giocato più con la maglia verdeoro della nazionale che con il San Paolo, arrivando presto a vestire anche la casacca della nazionale maggiore dopo la gavetta con l’U-19 e l’U20 brasiliana. Per il prossimo turno di campionato Uvini partirà dalla panchina, ma, dice, “non vedo l’ora di indossare la maglia azzurra”.

Sullo stesso argomento