thumbnail Ciao,

Solo una questione climatica: ecco i motivi degli allenamenti dell'Udinese allo Stadio Friuli di questi ultimi giorni. Mercoledì c'è il Braga.

Arrivano direttamente da 'Udinese.it', il sito ufficiale della squadra friulana, le dichiarazioni del tecnico Francesco Guidolin in merito agli allenamenti della squadra di questi ultimi giorni, tenuti al Friuli e non al campo di allenamento Dino Bruseschi.

Qualcuno ha parlato di volontà di nascondersi da occhi indiscreti, ma Guidolin smentisce categoricamente: "Non c’è nessuna trama oscura in questa scelta e nemmeno l’intenzione di evitare che qualcuno possa “spiare” le nostre sedute di allenamento. Semplicemente, con il caldo afoso di questi giorni, la tribuna dello stadio ci garantisce quel minimo di ombra che ci permette di respirare un po’ di più e, inoltre, al momento i nostri campi di allenamento non sono nelle migliori condizioni possibili. "

Prosegue e conclude l'allenatore: "Da qui la decisione di tenere le nostre sedute al Friuli che, come tutti sanno, deve ancora ottenere la piena agibilità dopo i lavori di ristrutturazione che hanno interessato la tribuna e non poteva quindi essere aperto al pubblico.

Spero che questa situazione possa cambiare al più presto, anche perché a me piace che i nostri tifosi possano vedere gli allenamenti e in tutta la mia carriera non ho mai creduto che tenere le sedute a porte chiuse potesse portare a qualche specifico vantaggio
”. Mercoledì trasferta a Braga per l'andata del turno preliminare di Champions.

Sullo stesso argomento