thumbnail Ciao,

Il colombiano, presentato oggi a Milanello, ha raccontato i retroscena della trattativa: "E' stato tutto molto veloce. Felice quando ho saputo dell'interesse di Galliani".

Giorno di presentazione ufficiale per Cristian Zapata, ultimo acquisto (a sorpresa) del Milan. Una trattativa-lampo, come racconta lui stesso ai cronisti presenti nella sala-stampa di Milanello: "E' stato tutto molto veloce. Appena ho saputo che Galliani mi cercava, non vedevo l'ora che per me iniziasse questa nuova avventura".

Arrivare in una squadra che ha appena perso Nesta e Thiago Silva non è certo facile per un difensore, ma il colombiano non ha paura: "Se ne sono andati i due migliori centrali in circolazione, ora tocca a me dimostrare di essere all'altezza di questa squadra. Non mi spaventa raccogliere una simile eredità".

L'esperienza al Villarreal non è andata benissimo: "In Spagna ho avuto qualche problema, mi hanno schierato subito a destra e ho fatto fatica ad adattarmi. Posso giocare sia al centro che a destra, ma il mio ruolo preferito è quello di centrale".

Per lui si tratta di un graditissimo ritorno nel nostro campionato: "Ho giocato 6 anni in Italia (a Udine, ndr) e sono contento di essere tornato". Una battuta anche sul suo nuovo allenatore: "Allegri? E' molto capace, e lo ha dimostrato soprattutto nelle ultime due stagioni al Milan".

Sullo stesso argomento