thumbnail Ciao,

Rossoblù abulici sotto porta, bene Jorquera e Mesto. Padroni di casa che si sono ben difesi senza rischiare eccessivamente.

Gara dal sapore di A tra Pescara e Genoa in Abruzzo a sole due settimane dall'inizio della nuova stagione nella massima serie: all'Adriatico gli uomini di Stroppa e quelli di De Canio hanno concluso la gara sul punteggio di 1-1.

Nei primi venti minuti meglio i rossoblù, senza riuscire però a mettere in difficoltà Perin (tra l'altro neo convocato in Nazionale da Cesare Prandelli). Al 25' passa la squadra abruzzese: gran goal di Caprari, azione personale e pallone alla sinistra di Frey.

I genovesi tentano in tutti i modi di trovare la via del pareggio con l'ispirato Jorquera, ma l'attacco non risponde con occasioni nette. Ze Eduardo e Mesto ci provano senza troppa fortuna, e di fatto, senza grande convinzione.

Sono proprio questi ultimi due, però, a confezionare il goal dell'1-1 al 55' con il secondo a servire l'attaccante brasiliano (autentico protagonista delle amichevoli estive genoanee), in rete con un facile tocco sotto porta.

IL TABELLINO

Pescara-Genoa 1-1

Marcatori: 25' Caprari, 55' Ze Eduardo

Pescara: Perin (1' st Anania); Zanon (29' st Balzano), Cosic, Terlizzi, Bocchetti; Blasi (1'st Togni), Cascione (17' st Quintero), Bjarnason;  Caprari (1' st Brugman), Jonathas (1' st Abbruscato), Celik (17' st Weiss). All: Stroppa

Genoa: Frey (1' st Stillo); Mesto (24' st Birsa), Granqvist (1' st Von Bergen), Canini(1' st Tomovic), Antonelli (1' st Moretti), Anselmo, Tozser (1' st Seymur), Merkel; Jankovic, Ze Eduardo (31' st Piscitella), Jorquera. All: De Canio

Sullo stesso argomento