thumbnail Ciao,

La Formica Atomica, figliol prodigo di ritorno alla casa madre bianconera, si sente pronto per la nuova avventura alla Juve e dichiara: "Sono cresciuto, farò tanti goal".

Sebastian Giovinco ci crede. Il fantasista tascabile, tornato alla base bianconera dopo lo splendido biennio vissuto a Parma, dichiara di sentirsi pronto a reindossare la maglia della Juventus e promette una grande stagione.

La Formica Atomica, in una lunga intervista rilasciata a 'Hurrà Juventus', spiega come il rientro a Torino fosse da sempre il suo obiettivo: "Non ero sicuro di tornare, avevo soltanto una speranza. Sono di Torino, la Juve è la squadra in cui ho cominciato a giocare. Indossare di nuovo questa maglia era un obiettivo. Ora ci sono".

Quindi Giovinco si dice certo della propria crescita e dichiara di sentirsi pronto per vivere una stagione da protagonista in bianconero: "Tre anni fa ero poco più che ventenne, normale che volessi dimostrare di essere un giocatore vero. Ci sono riuscito, in due stagioni sono cambiato in meglio".

Poi il fantasista promette di regalare tante gioie ai tifosi juventini: "Chi mi conosceva già vedrà un altro giocatore. Più consapevole delle proprie qualità, soprattutto rispetto al passato troverà un Giovinco goleador. Adesso mi piace segnare, meglio un goal di un assist. Non metto limiti, ne voglio fare tanti per la Juve".

Infine Giovinco si mette a completa disposizione di Conte e rende omaggio alla bandiera, ormai ammainata, Alex Del Piero: "Lotterò per una maglia e sarò a disposizione di Conte come tutti. Sarà strano non percepire una presenza così importante come quella di Alex. E' stato e resterà un mito. Diciannove anni nella stessa squadra sono un traguardo per pochissimi eletti".

Sullo stesso argomento