thumbnail Ciao,

Durante la presentazione il neo terzino dei ducali ha fatto chiarezza sulla trattativa: "Non ho mai rifiutato i gialloblù, a Trigoria hanno capito le mie motivazioni".

In casa Parma è tempo di nuovi arrivi: il terzino Aleandro Rosi, appena arrivato a parametro zero dalla Roma, si è presentato a stampa e tifosi facendo alcune precisazioni su come sono realmente andate le cose in merito alla trattativa per il suo approdo in Emilia.

"Io non ho mai rifiutato il Parma, solo non volevo venire in prestito. Sono sicuro che qui farò vedere il mio valore. Sono contento di questa avventura - ha detto Rosi - Ringrazio il Parma, il presidente Ghirardi e il direttore Leonardi che hanno fatto tutto il possibile per portarmi qui. Ringrazio poi la dirigenza della Roma che ha capito le mie motivazioni, è stata mia la scelta di rescindere e loro hanno capito".

Durante la presentazione dell'esterno, ha preso la parola anche l'a.d. Pietro Leonardi: "Siamo molto contenti di aver portato a Parma un giocatore importante come lui, che ancora non ha espresso secondo me il suo reale valore. Lo avremmo preso anche con una formula diversa, non siamo arrivati all'ultimo per approfittare dell'occasione dello svincolato".

Sulle altre manovre di mercato, invece, ecco il punto del dirigente emiliano: "Per Okaka stiamo parlando con la Roma, ma non è collegato ad altri affari con i giallorossi. Su Morrone il discorso va oltre quello sul calciatore, non c'è volontà di spingerlo via. Se lui vorrà andare andrà, se vorrà restare resterà. Mai trattati Palombo e Heinze. El Kaddouri? E' un giocatore di grande prospettiva, ma il Parma va avanti".

Sullo stesso argomento