thumbnail Ciao,

Il tecnico pungola ancora il gioiello colombiano in vista della prossima stagione. Poi rivela: "Ho ricevuto molte offerte, anche recentemente, ma sto bene ad Udine".

Il metodo del bastone e della carota è quello che ogni buon padre di famiglia usa con i figli più discoli per metterli sulla retta via. Il metodo del bastone e della carota è quello che sta utilizzando Francesco Guidolin, tecnico dell'Udinese, per far esplodere definitivamente il talento cristallino nascosto nei piedi del gioiellino colombiano Luis Muriel.

In un'intervista rilasciata a 'Sky' infatti, Guidolin è tornato a pungolare il giovanissimo attaccante sudamericano, con un paragone tratto da un mondo a lui molto caro: "Muriel dovrebbe prendere esempio dal ciclista britannico Wiggins che è sempre migliorato ma solo a suon di sacrifici".

Poi il mister veneto ha rivelato come tante sirene tentatrici abbiano provato a portarlo lontano dal Friuli,pur senza fortuna:  "Ho ricevuto molte offerte, sia un anno fa che recentemente, ma sto molto bene ad Udine e non intendo muovermi da quì".

Sulla provenienza di tali sirene non vi è tuttavia nessuna certezza, ma molte indiscrezioni portano alla Milano sponda nerazzurra, che avrebbe pensato proprio a Guidolin prima di puntare il tutto per tutto su Stramaccioni, alla Roma giallorossa prima del ritorno di fiamma con Zeman e al Napoli, nel momento in cui i partenopei stavano per divorziare dal vulcanico Mazzarri.

Alla fine comunque Francesco Guidolin non si è mosso da Udine, per la gioia dei tanti tifosi friulani che potranno continuare a godersi la macchina perfetta creata dal tecnico, capace di inanellare ottimi risultati abbinati a pregevoli e spettacolari prestazioni.

Sullo stesso argomento