thumbnail Ciao,

Kenneth Huang non gode di grande fama neanche in patria e nel suo passato si ricordano operazioni finanziarie non coronate da successo in ambito sportivo. In Cina ironizzano...

Dalla Cina hanno precisato che - per ora - la partnership con l'Inter è formalmente vincolata alla costruzione del nuovo stadio, e quindi bisognerà attendere ancora per conoscere i nomi degli investitori che entreranno ufficialmente nella compagine societaria con una quota azionaria.

Quello che è certo è che a breve verranno cooptati nel Cda nerazzurro tre nuovi membri appunto in 'quota Cina', e su uno dei tre nomi comunicati si è scatenato il gossip su internet, alimentato in primis dall'ironia con cui i blog cinesi parlano di Kenneth Huang.

'TuttoSport' riporta le notizie dei precedenti fallimenti di Huang: gli vengono rinfacciati un millantato ingresso nei Cleveland Cavaliers, squadra NBA (si sarebbe dichiarato proprietario del 15%, salvo poi essere smentito dalla stessa franchigia di basket) e anche altre 'strane operazioni' mai portate a termine con il Liverpool.

Quanto al 'core business' dell'intera operazione, ovvero la costruzione del nuovo stadio di proprietà del club nerazzurro, il quotidiano torinese svela che dovrebbe avere una capienza di 60mila posti e costare circa 250 milioni di euro, ovvero il doppio dell'impianto della Juventus, ovviamente più piccolo. Realizzato entro il 2017, potrebbe essere edificato a San Donato Milanese, 'location' che al momento appare in pole.

Sullo stesso argomento