thumbnail Ciao,

Il numero uno si è presentato ai tifosi: "Andai via prima del fallimento perchè alcune cose non mi piacevano, per tornare ho rinunciato a ingaggi migliori".

Da Moena, dove la Fiorentina si trova per svolgere la seconda parte del ritiro estivo, per Emiliano Viviano è tempo di presentazioni. Il numero uno viola ha parlato a ruota libera dei motivi che lo spinsero a lasciare i gigliati a inizio carriera e ciò che lo ha convinto a tornare.

"Andai via subito, un mese prima del fallimento, perchè c’erano certe situazioni che non mi convincevano - ha rivelato il portiere - Immaginavo che con i Della Valle i primi anni non ci sarebbe stato spazio per i giovani, ho fatto una scelta per la carriera e per evitare andar via da certi problemi personali".

Per ritrovare i colori di cui è sempre tifoso, Viviano ha voluto fare alcune precisazioni sulle difficoltà della trattativa: "Sono problemi che non mi hanno mai riguardato, ho spiegato alle varie società che io volevo andare alla Fiorentina, sapevo che sarebbe finita così. Per venire qua ho rinunciato a dei soldi, un ingaggio migliore non mi avrebbe cambiato la vita, essere qui sì".

Quando si parla di fascia da capitano e di Jovetic, il numero uno gigliato non ha dubbi: "Altri hanno requisiti migliori, ad esempio Pasqual. Comunque darò una mano nel gruppo, ma sceglierà Montella. Stevan? Penso stia pensando al suo futuro, sarà lui a mettere fine a questa storia".

Sullo stesso argomento