thumbnail Ciao,

Il capitano giallorosso, in tournèe negli USA con i suoi compagni di squadra, è rimasto "impressionato" dall'impatto con la cultura yankee. Vedessi mai che in futuro...

La Roma inaugurerà stasera alle 21.30 la sua tournèe americana. Avversario di turno lo Zaglebie Lubin, allo stadio di Chicago. Seguiranno l'atteso match contro il Liverpool, in programma mercoledì, e, due giorni dopo, l'incontro con la nazionale di El Salvador. Per Francesco Totti la 'missione USA' è anche un modo per entrare in contatto con un altro mondo, sportivamente parlando e non solo.

Tanto che il capitano giallorosso sembra stuzzicato dall'idea di cimentarsi con il calcio a stelle e strisce: "Adesso no, ma ho pensato, anche di recente, di fare una esperienza qui - le sue parole, riportate dalla Gazzetta dello Sport - Si vede che c'è un'altra cultura, un altro stile di vita, meno tensioni. Sono impressionato".

Il suo stato di forma sembra buono: "Zeman ha detto dopo l'ultima partita che corro più di 13 anni fa perché stava finendo il ritiro... Scherzi a parte, mi sento meglio rispetto ai primi giorni e se dovessi giocare a sinistra mi adatterei. L'importante è giocare. Il calcio è passione e io cerco di mettercela, e finché sto bene provo a far divertire la gente".

Un cronista gli chiede se con lui in campo l'Italia avrebbe vinto l'Europeo: "No, perdevamo lo stesso. Anzi, forse non saremmo neppure arrivati in finale", è la sua scherzosa replica.

Sullo stesso argomento