thumbnail Ciao,

Il vulcanico agente contro il massimo organismo europeo: "Speravo che con Platini la Uefa sarebbe migliorata, ma è solo cambiato il nome del presidente" .

Al Parco dei Principi qualche frase. Qualche frase da polemica. A pronunciarle, dopo il passaggio ufficiale del suo assistito Zlatan Ibrahimovic al PSG, Mino Raiola. UEFA sotto attacco, ennesimo bersaglio del vulcanico procuratore.

"Fair play finanziario? L'Uefa è come l'Unione Sovietica. Speravo che con Platini la Uefa sarebbe migliorata, ma è solo cambiato il nome del presidente" sentenzia l'agente, tra gli altri, di Balotelli. "Se pensiamo all'Uefa, siamo tutti morti".

Essere ben felici di presidenti come Berlusconi e Moratti? Non più: "Questo avveniva 25 anni fa. Oggi dobbiamo rallegrarci di avere a Parigi la famiglia del Qatar, o quella di Abu Dhabi al Manchester City". Non solo loro, comunque.

"C'era anche un russo he ha comprato un piccolo club come il Chelsea e guardate dove l'ha portato". Elogi per Roman Abramovich, gli sceicchi parigini e di casa Manchester. I milioni sono all'estero, la polemica arriva da casa nostra.

Sullo stesso argomento