thumbnail Ciao,

Come ogni anno, molti hanno fatto le valigie da Udine. "Ma è la nostra politica -ribatte il ds bianconero- e con Di Natale e Guidolin i nuovi si inseriranno al meglio".

La promessa in fondo, è quella che all'Udinese fanno tutti gli anni. E siccome tutti gli anni riescono a mantenerla, non c'è motivo per non credere alle loro parole. "Continueremo a stupire" dice il direttore sportivo Fabrizio Larini a 'Sportmediaset'. Argomentando le proprie convinzioni.

"Lasciar partire giocatori importanti -afferma il ds - fa parte della nostra politica. Ma ne sono arrivati degli altri. Mi rendo conto che possano essere nomi che non dicono nulla, ma fidatevi, presto sentirete parlare di loro. Vi dico di stare tranquilli, l'Udinese vi stupirà anche quest'anno".

In particolare, tra i nuovi arrivi la colonia brasiliana è folta. "Proprio a loro vi consiglio di stare attenti. Ad Allan, a Willians, a Maicosuel. E a Gabriel Silva, che lo scorso anno era a Novara. E poi punto in particolare su Pereyra e su Muriel: quest'ultimo è un talento purissimo, ma deve essere lasciato lavorare in pace, senza troppe responsabilità. Con Di Natale e Guidolin non potranno che far bene".

Dopo un quarto e un terzo posto, ha ancora senso parlare di salvezza per l'Udinese. Certo che ce l'ha, a sentire Larini. "Ma non è che vogliamo nasconderci. Noi ragioniamo da provinciale: sappiamo che se ne sono andati giocatori importanti, così ci proponiamo di raggiungere i 40 punti per poi continuare a sognare". Cosa che, ultimamente, a Udine è riuscita spesso e volentieri.

Sullo stesso argomento