thumbnail Ciao,

Elogio per la nuova maglia: "Da avversario il Torino è sempre stata la squadra da battere, una Società di categoria superiore". Per l'attaccante è il primo anno in A.

Una grande annata in Serie B non può non culminare con la chiamata nella massima serie. Il suo ex Sassuolo non è riuscito a superare i playoff, ma Gianluca Sansone può consolarsi con la chiamata del Torino, squadra che l'ha prelevato qualche settimana fa.

"Il mio compito è quello di mettermi a disposizione del mister e dare sempre il 100%, indipendentemente dal ruolo di seconda punta o di esterno in cui potrei venir utilizzato" ha affermato il bomber nel giorno della presentazione granata.

Elogio e orgoglio per la nuova maglia: "Da avversario il Torino è sempre stata la squadra da battere, una Società di categoria superiore. Quest'anno i granata mi hanno voluto fortemente e sono curioso di confrontarmi con la massima serie".

Enunciato anche il difetto: "Può essere quello che spesso mi sottovaluto. In rosa ci sono molti giocatori di qualità e soprattutto c'è un gruppo unito, che è fondamentale per fare bene. Ai tifosi prometto massimo impegno e poi scopriremo fin dove potrò arrivare. Non ci sono compagni con cui ho legato maggiormente, mi trovo bene con tutti, sono fantastici".

La curva Maratona torna in A: "Ho provato emozione nell'affrontarla da avversario, non oso immaginare quanto sarà bello averla al proprio fianco la prossima stagione".

Sullo stesso argomento