thumbnail Ciao,

Presentato ufficialmente il portiere sloveno: "Ero d'accordo con la società: quando arrivava l'offerta giusta sarei partito da Udine. Ho accettato subito l'Inter".

"L'Inter è il top club che volevo". Si presenta così ai suoi nuovi tifosi Samir Handanovic, portiere sloveno prelevato dall'Udinese, destinato a rappresentare la saracinesca nerazzurra per i prossimi anni. L'estremo difensore, in conferenza stampa a Pinzolo, ha spiegato il perchè del suo arrivo all'Inter: "Volevo lottare per vincere e ora ho tutto a disposizione per vincere".
 
Il suo arrivo in nerazzurro ha complicato la posizione di Julio Cesar: "Io rispetto e stimo tanto Julio come portiere, ma io con questa storia non c'entro niente. Lui è arrivato all'Inter quando c'era Toldo e all'Inter nella storia ci sono sempre stati grandi portieri. Impegno, professionalità e determinazione non ci mancheranno. Io parto da zero e non guardo chi c'era prima di me".
 
Handanovic pensa di aver scelto il momento giusto per tentare una nuova avventura: "Potevo partire anche prima, ma all'Udinese abbiamo sempre fatto buoni risultati e sono rimasto volentieri. A Udine sono sempre stato bene e non mi è mai mancato niente. A 28 anni credevo di essere nell'età giusta per cambiare e l'ho fatto".

"Ero d'accordo con la società -
rivela -: quando arrivava l'offerta giusta sarei partito da Udine. Non ho avuto dubbi legati al fatto che l'Inter non giocava in Champions e ho accettato subito". Due i suoi modelli: "Mi ispiro a Schmeichel, Buffon è stato per 10 anni un fenomeno".

Sullo stesso argomento