thumbnail Ciao,

Il responsabile degli arbitri dell'Uefa ha dato un forte contributo alla sperimentazione di questa soluzione nelle Coppe Europee. Poco entusiasmo, invece, per 'l'occhio di falco'.

Il responsabile degli arbitri dell’Uefa, Pierluigi Collina, ha espresso soddisfazione non tanto per la decisione dell’International Board di avvalersi della tecnologia del cosiddetto ‘occhio di falco’ per fare chiarezza sui ‘goal fantasma’ ma, piuttosto, per la scelta di autorizzare in tutte le competizioni ufficiali il ricorso ai 5 arbitri.

“Arbitri e tecnologia fanno cose diverse, – ha commentato Collina ai microfoni di ‘Sky Sport24’ – l’occhio di falco guarda solo la linea di porta, gli arbitri fanno altro: aiutano l’arbitro per tutte le decisioni all’interno dell’area di rigore”.

Collina vede come un successo personale l’apertura ai 5 arbitri in tutte le competizioni. “Le sperimentazioni sugli arbitri di porta, fortemente voluti dall'Uefa, hanno dato risultati importanti, e la decisione dell'Ifab di passare da una fase sperimentale a quella definitiva lo dimostra. Adesso, chiunque vorrà utilizzarli sarà libero di farlo. Me ne sono occupato direttamente, e sono molto concento di questo risultato”.

Ora chi vorrà potrà usufruire delle novità stabilite oggi dall’Ifab. “Dipenderà da chi organizza le singole competizioni, – ha sottolineato Collina – decidere se utilizzare o no i 5 arbitri, così come da quando sarà disponibile la tecnologia per il goal fantasma, chi vorrà potrà utilizzarla”.

Sullo stesso argomento