thumbnail Ciao,

Un candidato è Sebastian Giovinco, colui che ai tempi della Primavera era considerato l'erede ideale di Del Piero.

Quello che si appresta ad iniziare la Juventus, sarà un ritiro diverso dagli ultimi diciannove. Per la prima volta infatti, mancherà quello che è stato uno dei più grandi simboli della storia bianconera: Alessandro Del Piero.

Sancito il doloroso divorzio, il club di Corso Galileo Ferraris è ora chiamato a cercare l'elemento che riesca a raccogliere l'eredità del mitico Pinturicchio. Non si tratta di trovare solo l'elemento che riesca a sostituirlo sotto il profilo tecnico, ma anche quello che vada ad indossare quella maglia numero 10 che peserà come un macigno.

Nel corso dell sua lunghissima storia, la Vecchia Signora ha potuto vantare 10 del calibro Omar Sivori, Michel Platini, Roberto Baggio (tutti Palloni d'Oro), chi arriva dopo Del Piero si troverà però sa però che dovrà fare i conti con l'ombra di quello che forse è stato il capitano più amato di sempre.

Il Corriere dello Sport, ricorda come la Juventus volesse in realtà ritirare la maglia di Del Piero concedendogli un onore incredibile e che sia stato lo stesso capitano a rifiutare tale omaggio preferendo continuare a vedere la mitica 10 correre sul campo. Ma chi potrebbe ereditare la sua maglia?

Il pole al momento sembra esserci Marchisio, giocatore che ha iniziato la sua carriera in bianconero dai pulcini fino a diventare campione d'Italia, l'altro candidato è Sebastian Giovinco, colui che ai tempi della Primavera era considerato l'erede ideale di Del Piero.

Un'altra ipotesi potrebbe esser quella di affidare il 10 al famoso top player (Van Persie già lo indossa all'Arsenal), facendo di lui il nuovo simbolo della Juve.

Sullo stesso argomento