thumbnail Ciao,

Il tecnico boemo torna sulla panchina giallorossa dopo l'esperienza di fine anni Novanta. Il presidente biancazzurro: "Il rapporto con lui è sempre splendido"

Zeman-Roma, non ci sono più dubbi. Dopo giorni di notizie e smentite, anche Daniele Sebastiani, massimo dirigente del Pescara, si sbilancia: "Zeman va alla Roma, ormai è tutto deciso. Troppo forte il richiamo dei giallorossi. Il nostro rapporto con lui? Rimarrà sempre stupendo, non ci sono dubbi su questo. Zdenek è molto legato a questa città e il Pescara gli resterà nel cuore”.

A ore è atteso l’annuncio ufficiale da parte della società giallorossa. Il boemo lascia Pescara dopo aver riportato la squadra in Serie A e vinto l’ultimo campionato cadetto. Tornerà sulla panchina della Lupa dopo l’esperienza di fine anni Novanta.

Sebastiani allarga le braccia: “Non potevamo inchiodarlo qui, sapevamo dell’affetto di Zeman per Roma e per la Roma in particolare. La sua è stata una scelta inevitabile. Se aveva oltre offerte? Sì – ammette il presidente a ‘Radio Manà Manà’ – Zdenek era cercato da molte squadre. Lui però ci avrebbe lasciato solo per i giallorossi. E così è stato. Il nostro rapporto con il mister? Ottimo e rimarrà sempre tale. L’altro giorno abbiamo mangiato e scherzato insieme sino all’una di notte…”.

Marco Verratti è uno dei pezzi pregiati del Pescara. Tentato da Juventus, Napoli e la stessa Roma, Sebastiani però non alcuna intenzione di cedere il proprio gioiello: “Il ragazzo resta qui. Vogliamo costruire una squadra di livello per la Serie A, l’obiettivo è tenere i nostri punti di forza e integrare l’organico. Insigne e Immobile? Per loro è un discorso a parte, non sono di nostra proprietà. Nuovo tecnico? Ci penseremo da lunedì”.

Sullo stesso argomento