Che fa Zeman, resta a Pescara o no? Sebastiani insiste: "Sono ottimista, penso di sì". Ma Delio Rossi potrebbe essere il sostituto ideale...

Il tecnico boemo nel mirino della Roma: a breve si conoscerà il suo futuro. Il presidente biancazzurro: "E' molto legato a questa squadra". Asse con il Napoli sul mercato
Lui spera ancora. Daniele Sebastiani, presidente del Pescara appena promosso in Serie A, non si rassegna all’idea di poter perdere Zdenek Zeman. Il tecnico boemo è tentato dalla Roma: “Sono ottimista per natura, penso che resti con noi. Se non sarà così, cercheremo un suo sostituto. Delio Rossi? Avrebbe le caratteristiche giuste per noi, ma non ci stati contatti ancora”. Sul mercato è asse con il Napoli.

Sono ore decisive per il futuro di Zeman. L’allenatore è molto legato a Pescara, ma la decisione della Roma di affidargli la panchina lo sta facendo vacillare.

Dopo le dichiarazioni speranzose di questa mattina, Sebastiani insiste: “Spero e penso che decida di restare qui. Vediamo, anche perché al momento non abbiamo preso in considerazione l’idea di sostituirlo”.

Delio Rossi, alla Fiorentina nell’ultimo campionato, potrebbe essere il sostituto ideale del boemo. “Perché no? Potrebbe essere una buona soluzione – ammette Sebastiani a ‘Radio Kiss Kiss’ – anche se per ora noi non abbiamo contattato nessuno”.

Il Pescara ha vinto il campionato di Serie B. Insigne, Immobile, Verratti, Capuano: quattro giovani assoluti protagonisti della cavalcata. Le big, Napoli incluso, sono sulle loro tracce.

“Insigne (in prestito dagli azzurri, ndr) ha un grande rapporto con Zeman. Se il nostro allenatore rimarrà, forse anche l’attaccante potrebbe restare un altro anno. Verratti e Capuano? Il centrocampista e il difensore piacciano al Napoli. Se ne può parlare per il futuro, ma vogliamo tenerli qui ancora stagione.

"Edu Vargas è un giocatore interessante, potrebbe essere una pedina di scambio. Ma non credo che i partenopei lo lasceranno andare facilmente” conclude il presidente.