thumbnail Ciao,

"Col patron ci siamo chiariti, perchè per me Udine è il massimo. Anche se in futuro dovessi ricoprire un ruolo diverso", ha detto Guidolin.

Avevano suscitato scalpore le dichiarazioni di Francesco Guidolin al termine dell'ultima partita di campionato, quando il tecnico dell'Udinese aveva indotto tutti a pensare che, come Guardiola, avesse intenzione anche lui di prendersi un anno sabbatico per riposare fisico e, soprattutto, mente.

Nei giorni successivi Guidolin ha poi smentito, affermando di non avere intenzione di lasciare la panchina del club friulano. E oggi ha ribadito il concetto ai microfoni di 'Radio Deejay'.

"Io non ho mai detto che volevo andare via e che volevo lasciare Udine - ha spiegato Guidolin - L'Udinese è il mio mondo. Quel giorno ho solo detto che sono molto stanco e ho necessità di riposare. Stavo solo pensando alla nuova stagione che inizia fra solo due mesi".

"Poi ho parlato con Pozzo - ha detto ancora il mister bianconero - e gli ho detto della mia stanchezza. Col patron ci siamo chiariti, perchè per me Udine è il massimo. Anche se in futuro dovessi ricoprire un ruolo diverso. Le voci di mercato? Credo nella mia società e sono convinto che come sempre agirà per il meglio".

Sullo stesso argomento