thumbnail Ciao,

L'ex allenatore del Parma vede benissimo il passaggio della 'Formica Atomica' al club partenopeo dove costituirebbe un'ottima soluzione per il dopo Lavezzi, destinato a partire!

Nel 2002-03 allenò il Napoli riuscendo ad ottenere un'insperata salvezza, fino allo scorso gennaio ha gestito Giovinco prima di essere esonerato da Ghirardi. Chi meglio di Franco Colomba può commentare le voci che vogliono, per la prossima stagione, il gioiellino dei ducali all'ombra del Vesuvio.

L'allenatore, però, prima analizza la disfatta di Bologna che ai partenopei potrebbe costare cara in ottica Champions League. Queste le sue parole ai microfoni di 'Radio Gol': "Nel primo tempo la squadra ha avuto diverse occasioni, ma nel secondo è mancata completamente e non ne capisco i motivi. L'atteggiamento non era di quelli giusti per chi vuole veramente la Champions".

Quindi ecco l'argomento clou, con il numero 10 del Parma che potrebbe prendere il posto di Lavezzi: "Giovinco? Ha qualità importanti, è pronto per una grande squadra. E' anche forte dal punto di vista muscolare, checchè se ne dica. Lavezzi a Bologna è stata la brutta copia di se stesso. Il tridente Hamsik-Cavani-Giovinco? Non male, sarebbe una buona soluzione".

Colomba ha parlato anche del quarto attaccante del Napoli, il cileno Vargas che finora non è riuscito ad esprimere quanto ci si attendeva: "In panchina si può avere anche un giovane valido, sebbene sia costato tanto. Bisogna avere sempre alternative importanti se si vogliono raggiungere grandi obiettivi e questa stagione lo insegna".

Le ultime considerazioni sono un per giocatore che ha avuto a Bologna e che proprio nella gara del Dall'Ara è andato in palese difficoltà: "Britos? E' un centrale, un marcatore puro che ha bisogno di prendere un giocatore fisicamente forte e di statura, ma se deve vedersela con mezzepunte sguscianti, tipo Diamanti, come è successo domenica - conclude il tecnico - va in difficoltà".  

Sullo stesso argomento