thumbnail Ciao,

Stramaccioni si gode il successo sul Milan, ma pensa già alla prossima: "Cerchiamo di battere la Lazio, poi vedremo. L'Europa League è comunque importante"

"Io penso che il presidente abbia chiarissimo in mente il progetto per riportare l'Inter a livello di primeggiare in Italia e in Europa", ha detto Stramaccioni.

Al suo primo derby della Madonnina sulla panchina della prima squadra dell'Inter ha fatto subito en-plein Andrea Stramaccioni, che ha non solo battuto il Milan ma gli ha anche 'strappato' via dal petto lo Scudetto, anche se poi questo è finito sulle maglie dell'altra rivale, la Juventus.

"E' stata una partita bella - ha detto in conferenza stampa il tecnico nerazzurro - Perchè entrambe le squadre se la sono giocata. Il calcio è bello anche perchè è fatto di episodi: il rigore, che sicuramente c'era se Rizzoli l'ha fischiato, ma un po' ha girato la partita. Ho passato l'intervallo a tentare di far recuperare la concentrazione alla squadra che era nervosa, ma invece all'inizio del secondo tempo abbiamo pagato subito. La reazione successiva, però, è stata da grande squadra, di squadra che ha carattere. La dimostrazione è che sul 3-2 abbiamo cercato di fare il quarto goal".

"L'arbitro? Voglio dare un taglio nuovo - ha detto ancora Stramaccioni - Se fossi stato giocatore mi sarei arrabbiato, ma da allenatore devo fare diversamente, perchè altrimenti rischi di pagarlo due volte, una sul campo e una col nervosismo. Invece, anche quando si è fatto male Alvarez, abbiamo messo dentro Pazzini per giocarcela. E come il Pazzo è entrato in campo dimostra che ha vinto al gruppo ed è per questo che il primo che ho abbracciato è stato lui".

"Ora andiamo a Roma e cerchiamo di battere la Lazio - ha proseguito il mister nerazzurro - Poi ascolteremo i risultati degli altri. Comunque l'Europa League non sarà la Champions ma è comunque una competizione importante. Io penso che il presidente abbia chiarissimo in mente il progetto per riportare l'Inter a livello di primeggiare in Italia e in Europa e lo dico da interista, indipendentemente da quello che sarà il mio futuro. Se non dovessi essere riconfermato, eddai, una squadra la trovo".

"Quanti scudetti ha vinto la Juve? Non lo so, davvero - ha concluso Stramaccioni - Al massimo mi ricordo quelli della Roma che so' facili, so' tre. Quelli della Lazio meno, forse due. Quelli degli altri non me li ricordo".

Sullo stesso argomento