thumbnail Ciao,

Il capitano della Roma è convinto che l'allenatore spagnolo sia quello giusto per portare avanti questo progetto che quest'anno ha stentato a decollare.

Anche contro il Catania la Roma non è riuscita a portare a casa una vittoria che gli avrebbe permesso perlomeno di poter sognare una qualificazione all'Europa League. Ha così commentato il match il capitano Francesco Totti, intervenuto ai microfoni di Sky Sport 24 e autore di una doppietta (e di un calcio di rigore fallito).

"Cosa sarebbe stata la Roma senza di te? Una squadra come tutte le altre, io faccio parte di una rosa che sta cercando di ottenere un risultato importante per questa stagione, ma è un pareggio che ci condiziona e che ci fa perdere le speranze. Penso che sia un punto che non serve a niente, la vittoria non è venuta per il rigore sbagliato, mi assumo la responsabilità della colpa della mancata vittoria. Fragilità difensiva? Non dipende solo dalla difesa, ma dipende da tutta la squadra, già dagli attaccanti che non fanno pressing".

Sul futuro della Roma, soprattutto di Luis Enrique, il capitano è molto chiaro: "Dobbiamo solo rimanere uniti e compatti in vista del futuro. Il futuro di Luis Enrique, cosa ne pensi? Io spero possa rimanere, per me è un grande allenatore al quale bisogna dargli tempo. Il primo anno a Roma hanno sbagliato quasi tutti, ma tutta la squadra vuole dare il massimo per lui, credo abbia un grande futuro davanti".


Sullo stesso argomento