thumbnail Ciao,

Siciliani fermati nel derby: ora è difficile centrare l'Europa League. Il presidente: "Abbiamo le idee chiare sul futuro. Pochi tifosi rosanero allo stadio? Si sono disamorati..."

Delusione per il pareggio contro il Palermo? Un pochino sì, ma questo è un Catania da record! I rossazzurri ha fatto la storia: mai raggiunta quota quarantasette punti in Serie A. Il presidente Antonino Pulvirenti sorride, anche se... "Potevamo fare di più contro i rosanero, ci è mancata un po' di cattiveria. In trasferta quest'anno è accaduto spesso. Centrare l'Europa League ora diventa difficile. Il futuro di questa squadra? Abbiamo le idee chiare". E Vincenzo Montella resta, niente storie.

Ieri Catania e Palermo hanno pareggiato 1-1 al Barbera. La squadra di Pulvirenti è ottava, adesso punta i cinquanta punti. Battuto il record della scorsa stagione stabilito con Diego Pablo Simeone e Marco Giampaolo in panchina. Europa impossibile? Forse. La classifica finale, infatti, potrebbe essere stravolta dall'ultimo scandalo calcioscommesse.

Il presidente rende merito ai suoi: "Abbiamo fatto un'ottima stagione. Con qualche punto in più però, chissà, magari ci saremmo qualiificati direttamente per una competizione europea". Sul derby con il Palermo: "Loro non si aspettavano di starci sotto in classifica. Rischiano ancora la retrocessione, non sono tranquilli. Miccoli? Il loro capitano ha fatto un gran goal e lo considero un fuoriclasse. C'era poco pubblico allo stadio oggi, ma posso capire lo stato d'animo dei palermitani. Forse si sono un pò disamorati..." scrive il 'Corriere dello sport'.

Montella è uno dei segreti del campionato del Catania. Il tecnico napoletano è finito nel mirino di diverse società importani: "Vincenzo ha un contratto con noi e credo che rispetterà il suo accordo. Per me resta - riporta il 'Corriere' - e credo non ci saranno problemi. Gasparin nuovo dirigente del Catania? Non ho parlato con lui... " ha concluso Pulvirenti.

Sullo stesso argomento