thumbnail Ciao,

L'olandese è tornato protagonista a Udine con una splendida doppietta ma precisa: "I goal servono più alla squadra che a me". Capitolo rinnovi: oggi l'agente di Chivu in sede.

Due perle per rilanciare l'Inter e rilanciare se stesso. Ieri contro l'Udinese è stato 'Sneijder-show', un qualcosa che non si vedeva da tanto, troppo tempo. L'olandese, con una prova super condita da una doppietta decisiva, si è ripreso i nerazzurri che ora tornano in corsa per il terzo posto.

Ma il fantasista, come riporta il 'Corriere dello Sport', nel post-partita ha precisato: "I miei due goal sono più importanti per la squadra che per me. Questa vittoria è fondamentale, ma mancano ancora quattro incontri alla fine e dobbiamo continuare così".

Una rinascita, quella di ieri contro i friulani, che dalle parole dell'olandese sembra aver allontanato le nubi sul suo futuro: "Io non ho mai detto di voler andar via da Milano", ha detto. Sneijder non segnava dal lontano 26 ottobre contro l'Atalanta, mentre per la sua ultima doppietta è datata gennaio 2010 nel rocambolesco 4-3 col Siena.

Detto del numero dieci, in casa Inter c'è da valutare la posizione di alcuni calciatori in scadenza. Come evidenzia 'Tuttosport' oggi in sede è atteso l'arrivo dell'agente di Christian Chivu, Victor Becali: se il rumeno accetterà una riduzione dell'ingaggio, allora il rinnovo diventerebbe possibile.

Discorso diverso per Samuel, con cui è già stata trovata un'intesa per prolungare fino al 2013 e Castellazzi, anche lui vicino al 'sì'. Carta bianca, infine, per Ivan Cordoba: potrà scegliere di restare o dedicarsi ad altro, sempre in ambito Inter.

Sullo stesso argomento