thumbnail Ciao,

L'argentino può essere squalificato e multato dal club lasciando 'Lucho' con l'attacco 'spuntato' vista la sicura assenza di Bojan. 'Capitan futuro' viene insultato dopo il match.

Il tracollo contro la Juventus lascia in eredità alla Roma diversi nodi da dover sciogliere. Il primo su tutti, come evidenzia il 'Corriere dello Sport', riguarda Erik Lamela. L'argentino, dopo il presunto sputo a Lichtsteiner (che gli aveva indicato il 'quattro' con la mano) durante il posticipo di ieri, adesso rischia una squalifica.

Il gestaccio del 'Coco', infatti, potrebbe essere analizzato dal giudice sportivo mediante la prova tv: in tal caso, il fantasista ex River Plate sarebbe punito con tre turni di stop che ne comprometterebbero il finale di stagione. Ma Lamela, dovrebbe fare i conti anche con il regolamento interno del club e incapperebbe in una multa proprio come quando lo scorso 24 gennaio, sempre contro la Juve in Coppa Italia, reagì su Chiellini e venne espulso.

E come se non bastasse, in vista del match con la Fiorentina e dello spareggio Champions contro il Napoli di sabato Luis Enrique avrà l'attacco 'spuntato'. Oltre alla probabile assenza di Lamela, mercoledì ci sarà da registrare quella certa di Bojan Krkic che era diffidato e ieri si è beccato un cartellino giallo che gli costerà la squalifica per una giornata. Il tecnico spagnolo, così, avrà a disposizione solo Totti, Borini e Osvaldo.

A rendere ancor più amaro il quadro, ci si è messo anche un piccolo diverbio tra Daniele De Rossi e qualche tifoso al termine del match allo 'Juventus Stadium'. Il centrocampista, come di consueto, si era recato sotto al settore ospiti per salutare e ringraziare i propri sostenitori nonostante la debacle ma è stato insultato perchè accusato di aver scambiato la maglia con Marchisio, il quale tempo fa fu al centro di un caso per aver pronunciato la presunta frase "Roma ladrona" durante un inno nazionale.



Sullo stesso argomento