thumbnail Ciao,

L'attaccante bianconero è reduce da un lungo digiuno dal goal che dura da otto giornate. Annunciato in ripresa, spera di sbloccarsi domenica nel posticipo contro la Roma.

Nella lanciatissima Juve capolista di Antonio Conte, c’è, come riferisce stamane’Tuttosport’, un giocatore desideroso di ritrovare la miglior forma e il goal, che ormai gli manca da otto partite: si tratta del centravanti Alessandro Matri, reduce da una lunga astinenza dalla rete, che in un mese si giocherà, oltre allo Scudetto, anche le sue chance di una chiamata in Nazionale di Cesare Prandelli per i prossimi Campionati Europei.

Sono 52 i giorni senza goal dell’ex bomber del Cagliari, che mai, da quando veste la maglia bianconera, aveva conosciuto un digiuno così lungo. L’ultima gioia è stata quella nella sfida Scudetto contro il Milan lo scorso 25 febbraio. Va però detto che questa flessione in zona goal è coincisa con un minor utilizzo in campo del giocatore da parte di Antonio Conte, anche per la crescita di condizione di uomini come capitan Del Piero e Quagliarella.

Ora però Matri è annunciato in grande progresso, e negli allenamenti a Vinovo ha ripreso a segnare con la regolarità dei tempi migliori. L’attaccante di Sant’Angelo Lodigiano punta quindi a un ruolo da protagonista nel big match domenicale contro la Roma.

Per lui sarà importante dare un grosso contributo alla squadra nella volata Scudetto, in modo da guadagnarsi la chiamata in azzurro per l’Europeo in Polonia e Ucraina. Prandelli è alle prese con un attacco da ricostruire, e lui, fermo a quota 10 goal, non vuole perdere il treno. Dovrà superare con grossa probabilità l’agguerrita concorrenza dell’oriundo Osvaldo (già a 11 realizzazioni in campionato) e di Giampaolo Pazzini.

Sullo stesso argomento