thumbnail Ciao,

A centrocampo nella mediana i cesenati si sono fatti rispettare, con un Colucci in grande spolvero che ha messo insieme grinta e talento al servizio della squadra.

Discreta prova del Cesena, che riesce a imbrigliare il Bologna con una difesa molto attenta e concentrata e un centrocampo molto dinamico che crea parecchi problemi ai rossoblù. Rimangono i soliti problemi in attacco, dove l’unico ad essere seriamente pericoloso è il brasiliano Martinho.

COSA VA – Sicuramente la tenuta della difesa. La squadra di Beretta seppur poco incisiva in avanti, non ha sbracato dietro, riuscendo anzi a fermare un discreto Bologna. Si è assistito a una partita ottima da parte dei centrali del Cesena, e da parte di Lauro, terzino di spinta molto interessante. Anche a centrocampo nella mediana i cesenati si sono fatti rispettare, con un Colucci in grande spolvero che ha messo insieme grinta e talento al servizio della squadra.

COSA NON VA – L’inconsistenza offensiva di questa squadra. E’incredibile come gli uomini di  Beretta non sono riusciti a produrre quasi mai azioni offensive, risultando pericolose poche volte e solo con il brasiliano Martinho. Bisognerà che il mister intervenga necessariamente  per risolvere questi problemi offensivi, in modo che il Cesena possa concludere con dignità il campionato che la vede ormai quasi retrocessa in serie B.

TOP & FLOP – Tra i top da segnalare l’ottima prova di tre quarti della difesa cesenate, con Rodriguez, che annulla DI Vaio e va molto vicino al goal,  Lauro, autore di una chiusura in diagonale su Di Vaio perfetta e di una spinta costante a sinistra, e Von Bergen ancora una volta protagonista di un’ottima gara. Il centrale della squadra di Beretta non sbaglia quasi nulla, dimostrando sempre di più il suo valore. Buon per il Genoa che l’ha preso a costo zero per l’anno prossimo.

Sufficienti anche le prove di Colucci, che garantisce un sufficiente mix tra quantità e qualità in mezzo al campo, Martinho, uno dei pochi a impensierire il portiere del Bologna Gillet e per finire Del Nero, il quale corre per tutta la partita anche se con scarsi risultati.

Tra i flop da segnalare principalmente la deludente gara di Santana, palesemente fuori forma fisica, Arrigoni, molto falloso in mezzo al campo e Rennella, quasi invisibile per tutto il tempo.

CONSIGLI PER IL MISTER – Continui l’inserimento graduale dei giovani che ha a disposizione. Oramai la serie B è quasi certa, quindi è l’ora di iniziare a programmare già la prossima stagione cominciando a lanciare dei ragazzi interessanti come Rennella, Arrigoni, e Filippi.

IL FUTURO - La prossima gara per il Cesena sarà contro un Genoa voglioso di riscattare i pessimi risultati che hanno portato i grifoni in piena zona salvezza. Sarà quindi una gara dura per Antonioli e compagni, che devono dimostrare comunque di voler onorare ancora la serie A.

Sullo stesso argomento