thumbnail Ciao,

I rossoneri cadono in casa contro i viola, solo un 2-2 per i nerazzurri a Trieste contro i sardi. Crollo della Lupa al Via del Mare, tre punti preziosi per l'Udinese.

31esima giornata di Serie A all'insegna delle sorprese. Nelle zone alte della classifica è arrivato l'inatteso passo falso del Milan contro la Fiorentina: al rigore di Ibrahimovic nella ripresa hanno risposto le reti di Jovetic ed Amauri, che regalano tre punti di straordinaria importanza alla squadra di Delio Rossi in chiave salvezza e il sorpasso alla Juventus. La Signora passa per 2-0 a Palermo nella sfida delle 18.30 (grazie a Bonucci e Quagliarella) e si riprende la vetta.

In zona Champions League fondamentale successo per la Lazio sul Napoli per 3-1, nel posticipo delle 21. Biancocelesti avanti con Candreva, pari partenopeo a firma di Pandev, poi nella ripresa l'uno-due dell'Aquila con Mauri e Ledesma. Riprende quota anche l'Udinese: 3-1 al Parma con la 150esima rete in serie A di Totò Di Natale.

Capitombolo Roma a Lecce: i giallorossi sono stati letteralmente tramortiti dalle doppiette di Muriel e di Di Michele. Mai in partita la squadra di Luis Enrique, la Champions League è sempre più un'utopia. Nel finale hanno reso meno pesante il passivo le reti di Bojan e Lamela.

Pareggia l'Inter contro il Cagliari: dopo il goal in semirovesciata di Astori, nel primo tempo ci ha pensato Milito a rimettere le cose a posto per la squadra di Stramaccioni. Nella ripresa il film è lo stesso: Pinilla segna e si fa espellere (seconda ammonizione per essersi quasi tolto la maglia), pochi minuti dopo arriva il goal del definitivo pareggio di Cambiasso.

Il segno X l'avrebbe fatta da padrone anche a Bergamo tra Atalanta e Siena se allo scadese non ci avesse pensato Destro a regalare alla squadra di Sannino una vittoria fondamentale in chiave salvezza: nel primo tempo erano andati a segno Schelotto (bel goal al volo) e Larrondo. Non riesce al nuovo Genoa di Malesani l'esordio vincente: in vantaggio con Palacio nel primo tempo, nella ripresa è Mascara a regalare il pari al Novara.

Vince in casa Chievo contro il Catania: primo tempo sul 2-1 (Pellissier, Bradley ed autogoal di Andreolli oltre all'espulsione di Spolli), nella ripresa è arrivato il terzo goal di Paloschi a mettere in ghiaccio i tre punti e la salvezza per la squadra di Di Carlo. Non è servito a nulla ai siciliani il secondo goal di Almiron. Pari a reti bianche tra Cesena e Bologna.

III 31ª GIORNATA SERIE A - RISULTATI E CRONACHE
CLASSIFICA - CALENDARIO
Atalanta-Siena 1-2
9' Schelotto (A), 13' rig. Larrondo (S), 92' Destro (S)
Cagliari-Inter 2-2
5' Astori (C), 6' Milito (I), 61' Pinilla (C), 64' Cambiasso (I)
Cesena-Bologna 0-0
Chievo-Catania 3-2
6' Bradley (Chi), 20' rig. Pellissier (Chi), 32' aut. Andreolli (Chi), 50' Paloschi (Chi), 85' Almiron (Ca)
Lecce-Roma 4-2
22' Muriel (L), 44' Di Michele (L), 49' Muriel (L), 56' rig. Di Michele (L), 88' Bojan (R), 90' Lamela (R)
Milan-Fiorentina 1-2
31' rig. Ibrahimovic (M), 47' Jovetic (F), 89' Amauri (F)
Novara-Genoa 1-1
7' Rossi (G), 68' Mascara (N)
Udinese-Parma 3-1
46' Asamoah (U), 56' Di Natale (U), 84' Lucarelli (P), 90' Asamoah (U)
Ore 18.30
Palermo-Juventus 0-2

56' Bonucci, 69' Quagliarella
Ore 21.00
Lazio-Napoli 3-1
9' Candreva (L), 34' Pandev (N), 68' Mauri (L), 81' rig. Ledesma (L)

Sullo stesso argomento