thumbnail Ciao,

Il tecnico degli etnei rassicura i tifosi sul suo futuro alla vigilia del big match di sabato contro il Milan: "Ma guai a definirci 'arbitri' del campionato...".

Prima di parlare del prossimo avversario o degli obiettivi del Catania in questo finale di stagione, è doveroso dare risalto a una dichiarazione in particolare rilasciata da Vincenzo Montella nella conferenza stampa di questa mattina: "La cosa più probabile è vedere l'anno prossimo sia me che Lo Monaco ancora a Catania".

Parole che allontanano i rumors di mercato attorno al tecnico, ambito da diverse squadre per la prossima stagione. Ma all'orizzonte, c'è l'impegno con un Milan affamato di punti e impelagato nella corsa scudetto: "In campo daremo tutto - ha detto Montella - Sarà un match difficile, risulterà fondamentale l'apporto del nostro pubblico".

Su come interpretare la gara, l'allenatore napoletano ha le idee chiare: "Sappiamo come giocano, il nostro schema potrebbe essere adattato alle loro caratteristiche. Rispetto all'andata, dove peccammo di presunzione, mi auguro che la squadra metta in pratica tutto ciò che abbiamo preparato in settimana".

Ma quando a Montella si parla di Ibrahimovic e corsa scudetto, lui precisa: "Non ci sentiamo arbitri del campionato, è un match importante ma non decisivo. Nel Milan non c'è solo Ibra, è l'intero collettivo da tenere a bada".

Infine, una battuta sul grande ex Maxi Lopez: "Sarà emozionato nel tornare qui - dice il tecnico - Mi aspetto che i tifosi lo accolgano alla grande. Se l'ho sentito? Uso poco il telefono, non chiamo nemmeno i miei amici...".

Sullo stesso argomento