thumbnail Ciao,

Sotto accusa la divisione della Can tra A e B che di fatto ha reso impossibile ruotare i fischietti: sono così pochi che non si può neanche fermarli per farli 'riflettere'...

"Abbiamo i migliori arbitri del mondo", è il mantra che Nicchi e Braschi, rispettivamente presidente dell'Aia e designatore di Serie A, sono soliti ripetere quando i loro 'protetti' sono investiti dalle critiche di tifosi ed opinione pubblica. Ma è davvero così? Oggi la 'Gazzetta dello Sport' apre il cassetto delle proprie pagelle e il dato che salta fuori non è esattamente di supporto alla tesi del duo al timone della categoria.

Sui 20 direttori di gara che ruotano nella massima serie, infatti, ben 17 hanno - relativamente alla parte di campionato giocata fino a adesso - una media voto insufficiente. L'approfondimento della 'rosea' spiega che il problema principale è dato dall'impossibilità di ricambio (oltre un limite minimo) dei fischietti durante la stagione, frutto della decisione - evidentemente non produttiva, visti i risultati - di separare la Can di A da quella di B.

Insomma, in Serie A possono arbitrare solo quei 20, mini-ruotati per le 10 partite a turno, e non è possibile in corso d'opera attingere ai 'serbatoi' delle categorie minori, nè 'retrocedere' qualcuno che abbia fatto grossi danni, facendolo 'riflettere' magari dandogli qualche gara di B.

Su questo tipo di organizzazione, che come si vede presenta grossi limiti, si esprime in maniera durissima l'ex arbitro Paolo Casarin: "Come giudico la divisione della Can? Fallimentare. C'è una cristallizzazione del vertice e un meccanismo che porta a un ricambio lento. Non solo, un giovane arbitro che si affaccia alle categorie professionistiche può essere scoraggiato da un percorso lungo.

E i 20 arbitri a disposizione per la A sono un numero esiguo e virtuale. Ci sono gli infortuni, i malanni, gli impegni internazionali. Alla fine il designatore non può pianificare al meglio la stagione. Senza contare che è costretto a buttare nella mischia arbitri reduci da direzioni infelici senza averli testati in gare di categoria inferiore...
".

Sullo stesso argomento