thumbnail Ciao,

Un goal a Cesena ed ora uno contro il Parma confermano la crescita dell'ex Ajax. L’olandese ha giocato ovunque, si è adattato a fare il trequartista.

Ci eravamo lasciati dicendo che Ibrahimovic e Nocerino erano la coppia più bella del campionato, è bastata una settimana perché qualcuno in casa Milan, forse geloso, si proponesse come nuovo partner ideale per lo svedese. Normalmente gli olandesi in vacanza preferiscono la Lombardia ed il Veneto con i loro laghi ed i loro camping, Emanuelson è atipico e sembra adorare l’Emilia Romagna.

Un goal a Cesena ed ora uno contro il Parma confermano questa preferenza. L’olandese ha giocato ovunque, si è adattato a fare il trequartista, ha raccolto tantissime critiche, anche ingiuste, ma grazie anche alla fiducia dell’allenatore e dei compagni, non si è mai perso d’animo e non ha mai dato segni di cedimento.

Dritto per la sua strada, uno dei pochi, se non il solo giocatore del Milan sempre a disposizione, il buon Urby deve trovare maggiore continuità ed anche maggiore cattiveria agonistica.


Per lo sprint Scudetto, il Milan può contare su un Urby Emanuelson in più
L’olandese riesce ad alternare ottime cose, giocate di classe a momenti di quasi totale assenza. Non c’è dubbio che sia un giocatore di livello, con esperienza internazionale, certamente umile ed utile, ma ancora troppo scostante.

Il goal sbagliato dopo la punizione di Ibrahimovic, un altro fallito da buonissima posizione confermano il fatto che Emanuelson debba essere più concreto. La rete segnata e l’aver provocato il calcio di rigore mettono in luce le indubbie qualità. Alti e bassi.

Fisicamente come Ibrahimovic e lui. Come i due protagonisti della vittoria del Milan con il Parma che dà nuovo slancio alla corsa scudetto dei rossoneri. Maggiore concretezza e più continuità sono caratteristiche da richiedere ad Emanuelson ma per osmosi anche  ad un Milan che avrebbe potuto chiudere molto prima la partita e soffrire certamente di meno.

A volte i rossoneri sembrano sedersi e non avere la giusta cattiveria, vedi la partita con l’Arsenal. Contro Juve in Coppa Italia e Barcellona in Champions non dovranno esserci assolutamente cali di tensione ed errori sottoporta. Emanuelson ed il Milan possono farcela.

Sullo stesso argomento