thumbnail Ciao,

Il giorno dopo la vittoria nel Derby Edy Reja esalta la prova della sua squadra e rassicura i tifosi per il futuro. “Sono già due anni che facciamo cose straordinarie".

Il giorno dopo la vittoria nel Derby Edy Reja esalta la prova della sua squadra e rassicura i tifosi per il futuro. “Vorrei chiarire un aspetto, abbiamo concordato con il presidente che il mio rapporto con la Lazio continuerà anche negli anni a divenire. L'importante è accordarsi e continuare quando ci sono delle divergenze. L'importante è che ci sia sintonia con il gruppo e la società".

Euforico dopo il successo Reja ci tiene a sottolineare i grandi risultati ottenuti da questo gruppo: “Sono già due anni che facciamo cose straordinarie - aggiunge Reja a Radio Anch'io lo sport tornando a parlare del derby - la squadra è cresciuta e per fare queste cose devi avere dei valori. Sono orgoglioso di questo gruppo, forse è uno dei migliori che io ho avuto in questa carriera. Se avessi avuto la rosa al completo avremmo potuto avere qualche punto in più ".

Reja guarda in alto, addirittura al primo posto: "Alla Lazio non manca niente per puntare nello scudetto, deve continuare a crederci. Una squadra come noi che va a pareggiare a Milano e che non perde lo scontro diretto può crederci". L’obiettivo resta però la Champions League visto che la squadra di Allegri sembra lontana e la Juventus è a 3 punti ma ha una partita da recuperare.

"Il Milan - ammette il tecnico della Lazio - è più difficile da poter raggiungere, ha una rosa adeguata e dei solisti che possono cambiare sempre la partita. Abbiamo la Juve a tiro, so benissimo che sono grandi squadre ma noi ci auguriamo di fare benissimo e di vincerle tutte. Speriamo che queste squadre crollino anche se sarà un pò difficile". "L'importante - aggiunge Reja - è che recuperi tutti i suoi giocatori e che creda nelle sue possibilità, non credo ci manchi niente".

Sullo stesso argomento