thumbnail Ciao,

Succede di tutto nel derby della Capitale: espulsi Stekelenburg ad inizio gara e Scaloni nel finale. Pareggio-beffa per il Lecce contro il Genoa, decisiva una doppietta di Sculli.

Il derby dice ancora Lazio: è la squadra di Edy Reja ad aggiudicarsi la stracittadina capitolina, superando 2-1 la Roma nel match clou della ventiseiesima giornata di Serie A. Un successo fondamentale per i biancocelesti che, complice il pareggio dell'Udinese con l'Atalanta, si portano al terzo posto in solitaria a quota 48 punti. In coda punti preziosi per il Siena, che batte il Cagliari 3-0, mentre il Lecce viene fermato sul 2-2 dal Genoa. Disperata la situazione del Cesena, sconfitto 2-0 dalla Fiorentina.

Riflettori puntati ovviamente sul derby della Capitale, che si infiamma dopo nove minuti: Stekelenburg abbatte Klose, Bergonzi assegna senza esitazioni il penalty per la Lazio, con conseguente espulsione del portiere olandese. Luis Enrique costretto a richiamare Lamela per inserire Lobont, che viene spiazzato sul rigore calciato da Hernanes. La Roma reagisce e al 16', al termine di un'azione concitata, trova il pareggio: punizione di Totti, sugli sviluppi Juan colpisce la traversa e Borini ribadisce in rete. Proteste dei laziali ma il pallone ha varcato la linea prima del disperato rinvio di Biava. Nella ripresa Luis Enrique perde Pjanic per infortunio e al 62' la Lazio passa nuovamente in vantaggio: è Mauri in spaccata a colpire da pochi passi, su perfetto cross di Ledesma. Al 65' Hernanes ha il match point ma davanti a Lobont è poco lucido e si fa rimontare da Juan. All'85' torna la parità numerica per il rosso a Scaloni per doppia ammonizione ma i giallorossi, in forcing, non riescono a trovare il goal del pareggio.

Polemiche anche al 'Via del Mare' per il goal siglato da Sculli che permette al Genoa di passare in vantaggio a Lecce: l'attaccante rossoblù devia di tacco un cross di Jankovic, Miglionico tenta di salvare in extremis sulla linea ma l'assistente convalida la rete. I salentini nel secondo tempo trovano però il pareggio con il solito Muriel: il colombiano, seguito da diversi grandi club, va via in velocità e infila di sinistro sotto la traversa, beffando l'incolpevole Frey. All'80' Brivio pesca in jolly su punizione con un missile che incenerisce il portiere francese. Il Grifone trova però il pareggio all'86' con un colpo di testa di Sculli deviato da Giacomazzi.

Sorride anche il Siena, che al Franchi batte 3-0 il Cagliari: sblocca Bogdani al 39', con un tap in sottomisura dopo una respinta di Agazzi, raddoppia nella ripresa Calaiò, completa la festa bianconera Del Grosso. Vince anche la Fiorentina, che domina contro il Cesena ma passa soltanto grazie ad un'autorete di Moras, che devia di testa nella propria porta un cross di Pasqual. Al 74' arriva poi il goal della tranquillità con Nastasic, con una bella girata di destro dopo una sponda di Natali.

Finisce invece a reti inviolate Udinese-Atalanta e la sfida a distanza tra Di Natale e Denis. In serata importantissima vittoria del Bologna sul Novara grazie ad una rete di Acquadfresca nel finale. Rischia il crollo ma pareggia l'Inter che sotto di due reti a San Siro col Catania, trova un sussulto d'orgoglio nella ripresa e pareggia 2-2 grazie a Forlan e Milito.

III 26ª GIORNATA SERIE A
CLASSIFICA - CALENDARIO
Giocata sabato
Palermo-Milan 0-4
22' Ibrahimovic, 31' Ibrahimovic, 35' Ibrahimovic, 58' Thiago Silva
Giocata sabato
Juventus-Chievo 1-1
18' De Ceglie, 76' Dramè
Ore 12.30
Parma-Napoli 1-2
40' rig. Cavani (N), 77' Zaccardo (P), 86' Lavezzi (N)
Fiorentina-Cesena 2-0
60' aut. Moras (F), 74' Nastasic (F)
Lecce-Genoa 2-2
21' Sculli (G), 61' Muriel (L), 80' Brivio (L), 86' Sculli (G)
Roma-Lazio 1-2
10' rig. Hernanes (L), 16' Borini (R), 62' Mauri (L)
Siena-Cagliari 3-0
39' Bogdani (S), 80' Calaiò (S), 82' Del Grosso (S)
Udinese-Atalanta 0-0
Bologna-Novara 1-0
83' Acquafresca
Ore 20.45
Inter-Catania 2-2
19' Gomez (C), 38' Izco (C), 71' Forlan (I), 79' Milito (I)


Sullo stesso argomento