thumbnail Ciao,

Il dirigente bianconero amareggiato: "Nelle grandi sfide è bello avere tutti i protagonisti in campo". Sabato la sfida scudetto tra le due squadre senza lo svedese squalificato

Il dirigente e ex calciatore della Juventus Pavel Nedved ha commentato la decisione della corte di giustizia federale di non ridurre le tre giornate di squalifica inflitte al milanista Zlatan Ibrahimovic; lo svedese salterà la sifda-scudetto di sabato tra le due squadre. "Mi dispiace che Ibra non ci sarà, ci rimette lo spettacolo".

Intervistato da 'Sky sport', Nedved si dice amareggiato: "Nelle grandi sfide è bello avere tutti i protagonisti in campo. Ibrahimovic è un campione, ci fosse stato anche lui di sicuro sarebbe stato meglio per tutti tifosi".

Poi una battuta sulla nuova Juventus, tornata alla ribalta dopo un peridodo buio: "E' cambiato tutto rispetto agli socrsi anni, dalla società ai magazzinieri. C'è uno spirito nuovo. Siamo più simpatici che in passato? Questo non m'interessa. Anzi, voglio tornare a vincere e diventare di nuovo antipatico".

Sullo stesso argomento