thumbnail Ciao,

Destro, Vergassola e Giorgi analizzano la seconda sconfitta del Siena in pochi giorni ma sono pronti a scommettere sul rilancio della squadra contro il Palermo.

Regna l'amarezza in casa Siena per la sconfitta interna contro il Catania. Una vittoria avrebbe scacciato i fantasmi, visto il momento poco propizio dei toscani, ma, soprattutto, avrebbe allontanato ulteriormente il terzultimo posto in classifica.

I bianconeri non si nascondono e sono pronti a metterci la faccia. Il primo ad analizzare quanto successo in campo è l'attaccante Mattia Destro che domenica avrà sulle spalle l'intero peso dell'attacco, vista la squalifica di Calaiò: "Abbiamo cercato per tutti i 96 minuti di gara il risultato ma non siamo riusciti a trovarlo. Ci è mancata la lucidità e l’ episodio del rigore ci ha del tutto tagliato le gambe. Confermo che la sconfitta contro il Lecce ha influito stasera – sentenzia il giovane centravanti – ed il Catania si è chiuso bene. Domenica ci aspetta un’occasione per noi troppo importante, dobbiamo mettercela tutta”.

Anche il capitano Vergassola sposa appieno la tesi del compagno e punta tutto sulla prossima sfida contro il Palermo: "Abbiamo avuto tante occasioni. C’è stata la giusta grinta e la giusta voglia. Il Catania non ha fatto un tiro in porta, ma l’episodio del rigore ci ha guastato la gara. La sconfitta con il Lecce ci ha condizionato, loro erano più tranquilli. Siamo in un momento delicato -ammette il centrocampista - abbiamo bisogno del sostegno di tutti. Domenica dovremo vincere in ogni modo e ripartire più forti di prima per centrare l’obiettivo".

L'ultima parola spetta a Giorgi che se la prende con l'operato dell'arbitro Russo che, secondo il suo punto di vista, ha condizionato fortemente il risultato: "Dispiace perdere una partita così significativa. Non siamo stati lucidi abbastanza. Dobbiamo ripartire dal Palermo, è un’occasione fondamentale. Russo? il comportamento del direttore di gara è stato davvero sfacciato. Inutile fare polemiche, non portano a niente".

Sullo stesso argomento