thumbnail Ciao,

Il tecnico rosanero non rimpiange la partenza dell'attaccante cileno Pinilla, oggi decisivo per i sardi: "Lo conosciamo bene, è a Cagliari, io sono contento dei miei attaccanti".

Senza capitan Miccoli, al Palermo non è riuscita l’impresa di violare il Sant’Elia e di ottenere un importante successo in trasferta. Il tecnico rosanero Bortolo Mutti ha analizzato la sconfitta contro il Cagliari ai microfoni di ‘Sky Sport’.

“Ci sono state tante percussioni, ma siamo mancati nel tocco finale,
– ha commentato – dovevamo sfruttare queste occasioni e cercare di essere più cinici. Dobbiamo assolutamente migliorare quest’aspetto e non rendere vane queste palle goal”.

La prestazione della squadra comunque è stata secondo Mutti importante. “C’è stata tanta intensità contro una squadra veloce, propositiva e molto pericolosa. – ha affermato – Miccoli mancava, ma chi ha giocato al suo posto ha fatto bene. Io sono realmente contento della prestazione, i ragazzi si sono giocati la partita nel modo giusto”.

A punire i rosanero è stato l’ex Pinilla. “Quanto mi sarebbe servito Pinilla? – ha detto – Lo conosciamo bene, è a Cagliari, io sono contento dei miei attaccanti”.  

Sullo stesso argomento