thumbnail Ciao,

L'ex attaccante del Genoa è incontenibile: tre reti e tanto movimento sul fronte d'attacco. Convincenti difesa e centrocampo, anche se l'avversario era poca roba.

Ultima fatica per la Roma di Zdenek Zeman, che regola con un sonoro 0-6 la formazione austriaca del Liezen. Una goleada quella giallorossa che, data la modesta caratura dell'avversario, lascia pochi spunti dal punto di vista del gioco, ma evidenzia l'ottima tenuta fisica della squadra capitolina. Molti infatti i giocatori rimasti in campo per l'intera durata del match.

La gara si sblocca dopo soli nove minuti, quando Destro raccoglie un pregevole suggerimento di Pjanic e deposita in rete il goal del vantaggio. Dieci minuti dopo è ancora Destro, con una spettacolare esecuzione volante, a mettere nel sacco il momentaneo 0-2. Al 20' Osvaldo trasforma un rigore concesso ai giallorossi,spiazzando il portiere avversario, quella dell'italo-argentino è la terza rete romanista con cui si conclude la prima frazione di gioco.

Nella ripresa, al 61', arriva la quarta segnatura della Roma, firmata ancora da Mattia Destro, abile ad appostarsi sul secondo palo, su preciso cross di Taddei. E' così tripletta per il nuovo acquisto giallorosso.

Al 70' è ancora una volta il giovanissimo Nico Lopez a incantare tutti, quando, dai venticinque metri, lascia partire un sinistro mortifero che fulmina il portiere avversario sotto l'incrocio dei pali. Al 78' è infine Osvaldo a chiudere i conti, firmando la sesta rete giallorossa, ben liberato in area da Marquinho.

Il Tabellino della gara:

LIEZEN: Gabriel, C. Neuper, Wallner, Pirvu, Goetzenauer, Rindler; A. Neuper, M. Neuper, Buchner; Habeler, Stangl (46' Ion). A disp.: Micic, Eibegger, Gruber, Penz, Haynie, Haider

ROMA: Lobont (76' Proietti Gaffi); Piris, Castan, Burdisso (76' Romagnoli), Taddei; De Rossi, Tachtsidis, Pjanic (63' Marquinho); Lamela (63' Lopez), Destro, Osvaldo. All. Zeman

Reti: 9' e 19' Destro, 20' rig. Osvaldo, 61' Destro, 67' Lopez, 78' Osvaldo



Sullo stesso argomento