Pulvirenti COMPRA il Cordoba? Dalla Spagna dicono di SI', dalla Sicilia arriva un secco NO

E' arrivata la smentita da parte della società etnea.

Secondo quanto riportato oggi dalla Gazzetta dello Sport il presidente del Catania Antonino Pulvirenti ha acquisito ieri il 98,8% delle azioni del Cordoba, club che occupa il 14°posto nella serie B spagnola. L'operazione (sulla falsariga di quella messa in atto da Pozzo con il Granada) sarebbe stata spalleggiata dall'ad rossazzurro Pietro Lo Monaco e dal presidente del Cordoba Josè Romero, che dopo mesi di trattative ha dato via libera al gruppo siciliano. Il nuovo direttore sportivo, sempre secondo indiscrezioni, sarà Alessandro Gaucci (figlio maggiore di Luciano, ex presidente del Perugia), mentre nello staff tecnico del Cordoba, come vice allenatore, c'è già un altro italiano, l'ex difensore Alessandro Pierini: "Sono felice. Eravamo in difficoltà, in Sicilia Pulvirenti ha lavorato benissimo - ha dichiarato Pierini -. Riusciremo a trovare posto per nuovi giocatori, so che a Catania qualcuno non è pronto ancora per la serie A".

Ma dalla Sicilia, nella tarda mattinata di oggi, è arrivata una secca smentita attraverso il sito ufficiale della società etnea: "Al Calcio Catania, come ad altre società e gruppi dirigenziali che operano nel panorama nazionale ed internazionale, è stata prospettata la possibilità di un accordo teso a garantire un sostegno tecnico ed economico, ma la semplice valutazione di tale possibilità non configura minimamente il passaggio di proprietà del club spagnolo. Risultano pertanto non veritiere e fuori luogo le ipotesi di definizione della cessione e di nuovo organigramma societario prontamente e fantasiosamente elaborate. Assolutamente sconosciuta risulta infine Augusta Business Capital, società spagnola che sarebbe al centro dell'operazione".