thumbnail Ciao,

L'ex Chelsea è arrivato all'alba all'aereoporto di Shanghai, dove ad attenderlo c'erano centinaia di tifosi in estasi totale che hanno reso la vita impossibile al servizio d'ordine

Meglio di un Re. Didier Drogba è finalmente sbarcato in Cina, dove inizierà la sua nuova avventura allo Shanghai Shenhua, squadra con cui ha firmato un contratto milionario da 254 mila euro a settimana. Ma oltre all'ingaggio, ad impressionare è stata l'accoglienza riservatagli dai tifosi all'aereoporto di Shanghai.

Il 'Corriere dello Sport' riporta momenti di assoluta estasi misti anche ad un pò di follia. Centinaia di sostenitori dello Shenhua inneggiavano il suo nome, sventolvana bandiere ivoriane e lanciavano mazzi di fiori. Molti già con su la maglietta 'Drogba 11'. Il tutto in un'atmosfera quasi surreale.

L'ivoriano è riuscito comunque a firmare autografi e stringere le mani di ammiratrici in lacrime di gioia. Qualcuno si è pure sentito male, nonostante il cordone di sicurezza abbia fatto di tutto per arginare il sempre più crescente entusiasmo. Con fatica l'ex Blues è riuscito ad arrivare in macchina, ma è dovuta addirittura intervenire la polizia per consentirgli di salire a bordo.

Ma i tifosi non ci hanno minimamente pensato di interrompere i festeggiamenti. Anche perchè stasera, allo stadio Hongkou di Shanghai, andrà in scena la sfida tra i padroni di casa e gli acerrimi rivali del Guoan (squadra di Pechino). In campo ci sarà già Anelka, mentre Drogba assisterà alla partita come semplice spettatore. Una cosa è certa però: sarà un altro bagno di folla.

Sullo stesso argomento