thumbnail Ciao,

ESCLUSIVA - Il tecnico italiano è al bivio: troppi punti di distacco dalla prima in classifica, fuori dalle Coppe Europee. Nonostante l'investimento, Citizens pronti a cambiare.

Ha subito pochissime sconfitte in stagione, Roberto Mancini. La prossima potrebbe essere anche essere la sua ultima gara sulla panchina del Manchester City. Troppi i punti di distanza dalla capolista in Premier League, troppo duro accettare l'uscita da Champions League ed Europa in generale.

MANCIO AL BIVIO, TROPPI KO PER IL CITY

Le Sconfitte del City nel 2012-2013
Feb
2013
Southampton
Premier League
St Mary's Stadium
1-3
Dic
2012
Sunderland
Premier League
Stadium of Light
0-1
Dic
2012
Manchester United
Premier League
Etihad Stadium
2-3
Dic
2012
Dortmund
Champions League
Signal Iduna Park
0-1
Ott
2012
Ajax
Champions League
Amsterdam.ArenA
1-3
Set
2012
Aston Villa
League Cup
Etihad Stadium
2-4 (AET)
Set
2012
Real Madrid
Champions League
Bernabeu
2-3
Se domenica prossima il club del Mancio perderà in FA Cup contro il Leeds, infatti, il tecnico verrebbe esonerato: secondo quanto appreso da Goal.com in esclusiva è idea concreta, non solo ipotesi.

La distanza dalla vetta in Premier è ora di 12 lunghezze dopo la sconfitta subita contro il Southampton due giorni fa: sir alex Ferguson e i suoi Red Devils, invece, hanno battuto l'Everton per 2-0.

Il City si prepara così ad accogliere gli uomini di Neil Warnock con la convinzione di non poter più sbagliare. Ultimamente i rapporti tra il tecnico e i giocatori, tra l'altro, non sono certo idilliaci.

Mancini ha firmato un contratto di cinque anni con il club dell'Etihad Stadium, ma la stagione disatrosa potrebbe vedere il suo esonero prima del tempo nonostante i milioni in ballo.

I giocatori inglesi appaiono cunfusi riguardo alle ultime uscite tattiche dell'ex allenatore di Fiorentina e Inter. Ecco perchè la dirigenza pensa di dover intervenire in caso di k.o in Coppa.

Il Mancio ieri si trovava a Genova per seguire la sua Sampdoria nel match vinto per 3-1 contro la Roma. Solo una visita da tifoso.

"In molti non hanno giocato, a Southampton. Hart? Ha commesso troppi errori quest'anno. Non ha giocato bene in diverse occasioni" ha dichiarato il diretto interessato in mix zone al Ferraris.

Riguardo al possibile esonero, però, il tecnico non ha dubbi: "Se il City non vincerà nulla, il suo allenatore rischia il posto? Non vi preoccupate, risolveremo i problemi".

Anche dopo la peggiore sconfitta della sua gestione. Come lui stesso ha definito il k.o dell'ultimo turno di campionato contro il già citato Southampton

"L'anno dopo le vittorie bisogna migliorare, ma per farcela si deve lavorare sodo". Giocatori sotto attacco, da Kolarov a Barry, passando per Lescott e Milner. Potrebbero partire, sopratutto se Mancini rimarrà.

Ora la Coppa: vincere per rimanere in sella. Altrimenti addio Inghilterra. Mancini deve darsi da fare, recuperare lo spogliatoio e battere il Leeds.

Sullo stesso argomento