thumbnail Ciao,

ESCLUSIVA - La dirigenza nerazzurra ha individuato in Lucas Biglia il regista che manca alla squadra di Stramaccioni: il giocatore costerà circa 5 milioni di euro.

Dopo Schelotto e Kuzmanovic, il primo annunciato da tempo su queste colonne e il secondo idea last-minute dopo il grave infortunio patito da Mudingayi, l'Inter ha deciso di rompere gli indugi anche per il centrocampista argentino Lucas Biglia dell'Anderlecht.

Costo dell'operazione, 5 milioni o poco meno dopo che i dirigenti nerazzurri e i colleghi belgi erano rimasti per 10 giorni fermi sulla distanza di 2 milioni che ballava tra domanda (6 milioni) e offerta (4 milioni).

È dunque lui, ex Argentinos Juniors e Independiente, il prescelto nel ruolo di centrocampista produttore di gioco, buco in organico che Stramaccioni da tempo reclama di coprire. Biglia non è però un regista tradizionale, un cosiddetto metodista.

Certamente però possiede capacità di centralizzare su di sé la manovra pur preferendo andare nello spazio per servire direttamente le punte (13 assist vincenti soltanto nella passata stagione). È insomma un centrale di centrocampo fatto e finito, e questo è ciò che basta allo staff tecnico nerazzurro.

L'operazione dovrebbe concludersi nella serata di oggi, con un blitz pomeridiano molto simile a quello effettuato per Kuzmanovic 24 ore prima: ad agevolare Branca c'è stata certamente la volontà del giocatore (caldeggiato da Zanetti e Cambiasso) e la rottura 'de facto' con l'Anderlecht ottenuta nei modi e nei tempi affinché il club non puntasse i piedi come invece accaduto alla Juventus per Fernando Llorente con l'Athletic Bilbao.

Sullo stesso argomento