thumbnail Ciao,

ESCLUSIVA - La Juventus è pronta a presentare un'offerta al Lione per avere Lisandro Lopez in prestito oneroso (pagando 2 milioni di euro) con diritto di riscatto fissato a 7.

Il termine ultimo del mercato invernale, fissato per il 31 gennaio, spinge la Juventus ad accelerare la pratica attaccante. La Vecchia Signora in queste ore dovrà cercare di soddisfare i dettami tecnici di Antonio Conte, compatibilmente con le risorse economiche a disposizione.

Continuano i contatti sull'asse Torino-Lione per cercare di capire se esistono i reali presupposti per portare Lisandro Lopez nel capoluogo piemontese. La Juventus, per cercare di effettuare questo innesto, sarebbe disposta a versare 2 milioni di euro immediati nelle casse transalpine, per poi riscattarne l'intero cartellino a giugno versandone altri 7. Questa soluzione, sempre secondo i bene informati, non entusiasma i vertici dirigenziali dei sette volte campioni di Francia, i quali continuano a seguire sempre e costantemente la loro linea guida, ovvero la cessione a titolo definitivo.

A tal proposito, nella giornata di ieri, alcuni intermediari di mercato avrebbero nuovamente avvicinato gli uomini del Rhone-Alpes per provare a convincerli ad accettare la proposta zebrata, ma le difficoltà persistono e, nonostante l'interessamento diretto del presidente juventino, Andrea Agnelli, sbloccare la situazione non è una missione semplice.

Come in tutte le trattative, al di là degli aspetti complessi, ci sono anche quelli positivi. Uno su tutti è quello inerente lo status ambientale del bomber argentino, ormai orientato verso un addio pressoché scontato. Questo aspetto, ovviamente, agevola l'interesse dei club interessati, ma non sancisce verità incontrovertibili. Tuttavia, anche in queste ore, la Juventus tenterà in tutti i modi a strappare il fatidico “sì” dalla bocca del presidente del Lione, Jean-Michel Aulas.

Il 29enne argentino, cresciuto nelle giovanili del Racing Club de Avellaneda, ha tutto il sapore dell'ormai nota occasione marottiana. Inoltre, aspetto primario, potrebbe disputare anche la manifestazione della Champions League, mettendo a disposizione le sua qualità tecniche e, soprattutto, la sua esperienza a disposizione della truppa torinese.

I bianconeri, quindi, si apprestano a conseguire un nuovo assalto. Al momento non è possibile quantificare le possibilità di successo dell'offensiva, ma in Corso Galileo stanno lavorando alacremente per il colpo sudamericano.

Sullo stesso argomento