thumbnail Ciao,

ESCLUSIVA - La Fiorentina punta a rafforzare ulteriormente l'organico: Pradè segue i centrocampisti Osman ed Ekdal e la punta Iago Aspas.

Se esiste una reale differenza nell'approccio al calciomercato tra la vecchia e la nuova Fiorentina, questa risiede nella modernità logica con la quale operare, schedare e selezionare importata da Pradè contro lo stile più tradizionale, fatto di canali propri e quasi totale affidamento al gusto e alla sensibilità personali tipicodo dirigenti quali era il precedente direttore Pantaleo Corvino.

È in questa direzione che vanno interpretate le mosse viola sia per i prossimi 15 giorni di sessione invernale sia in prospettiva 2013/14. Dentro queste mosse ci sono una miriade di nomi, che solo in minima parte diverranno i presunti e proverbiali "colpi". Non stupisce quindi che ben tre nuovi calciatori, tutti stranieri uno dei quali milita già in Serie A, siano entrati nella top-list della dirigenza dopo averne depennati altri e fatto le dovute considerazioni su cosa realmente vuole e necessita Vincenzo Montella.

I profili di cui sopra sono nomi che destano curiosità, ma soprattutto sono giocatori a lungo monitorati dalla Fiorentina anche se non ridondanti quanto il più mediatico, e più fantasioso, Frankie Lampard. Due dei quali sono centrocampisti proprio come la stella (cadente?) del Chelsea: l'inglese, anche lui, Leon Osman dell'Everton e lo svedese Albin Ekdal del Cagliari.

Il primo, dicono voci di corridoio molto vicine ai Della Valle, è praticamente frutto del caso visto che i viola hanno seguito in estate e in questi mesi il sudafricano Pienaar (che pareva in rottura con il club) e invece sono rimasti colpiti dall'eventuale rapporto qualità/esperienza/prezzo di questo tuttofare della mediana di ormai 31 anni. Un gregario, ma di quelli che si sentono. A prezzo non superiore ai 4 milioji di euro.

Su Ekdal il discorso tecnico è già fatto essendo anche un calciatore ben testato su campionato italiano. Cellino a 6 milioni lo dà fuori definitivo, anche se oggi preferirebbe monetizzare su un Nainggolan che però a certe cifre ha mercato solo in Russia.

Tornando ad Ekdal, piace molto alla Viola perché ha già fatto cose interessanti sia da mezzo rifinitore (vedi Bologna con Malesani) sia da intermedio di centrocampo, così come è stato impostato e sempre utilizzato a Cagliari. Insomma, un buon vice Aquilani e un buon vice Valero con un solo acquisto.

Ultimo prospetto, invece, un attaccante. Non poteva mancare e, guarda caso, gioca nel campionato spagnolo che tanto attrae per gioco e prezzi gli alfieri dei Della Valle. Nella fattispecie, l'ultima fiamma è il centravanti mancino del Celta Vigo Iago Aspas, 24 anni appena e letteralmente esploso l'anno passato nella B spagnola con 23 centri.

Al primo anno di Liga, è già a quota 8 e forse Montella ne è stuzzicato sia per la somiglianza da giocatore (è un brevilineo) sia perché viene spesso associato per caratteristiche a un suo pallino quale è l'olandese dello Sporting Lisbona Van Wolfswinkel. Costa 5 milioni ma in questo momento si rischia una piccola ma pericolosa asta internazionale.

Sullo stesso argomento