thumbnail Ciao,

ESCLUSIVA - Il 53enne tecnico italiano è uno dei grandi nomi che si sono proposti per succedere ad Avramovic sulla panchina di Singapore.

La nazionale di Singapore è alla ricerca di un nuovo Ct, dopo l'addio di Radojko Avramovic, il cui contratto è scaduto a dicembre 2012. La Federcalcio del Paese asiatico sembra aver trovato il tecnico giusto e si tratta del tecnico italiano Mario Beretta.

Il 53enne allenatore, che nella scorsa stagione ha guidato il Cesena, ha confermato in un'intervista rilasciata a Goal.com Singapore di essersi proposto per guidare i 'Leoni'. La Federcalcio di Singapore dovrebbe fare la sua scelta entro la fine di febbraio.

"Io amo l'Asia - ha detto Beretta a Goal.com - Sono stato in Giappone, dove ho anche scalato il Monte Fuji, in Thailandia e ad Hong Kong. Lì la gente è molto cortese ed educata e la cultura di questi posti è affascinante. E' stata una grande esperienza per me visitare questi luoghi e mi piacerebbe continuare a scoprire l'Asia".

Beretta in qualche modo conosce già anche il calcio asiatico... "In tv ho visto diverse partite giocate dalle squadre di Zaccheroni e Lippi (tecnici rispettivamente del Giappone e del Guangzhou Evergrande, ndr) e stanno facendo un gran lavoro. Sono allenatori eccezionali e stanno ottenendo grandi risultati, anche perchè i calciatori asiatici hanno talento, grandi qualità atletiche e grande forza d'animo. Sono atleti che hanno grande voglia di imparare e migliorare, quindi per un allenatore è più facile fare il proprio lavoro. In Asia il calcio sta crescendo molto velocemente e i tifosi sono molto appassionati".

"Credo che l'Asia, in questo momento, sia il miglior posto dove andare ad allenare - ha proseguito Beretta - Come detto, lì i calciatori hanno grande voglia di imparare e migliorare il proprio livello calcistico e io ho grande desiderio di mettere a disposizione la mia esperienza di 30 anni di carriera da allenatore e la mia idea di calcio".

Anche l'agente di Beretta, Francesco Villa, conferma che la panchina della nazionale di Singapore sarebbe molto gradita al tecnico: "Beretta ha avuto una lunga e brillante carriera nel calcio europeo, adesso cerca qualcosa di nuovo, una sfida diversa basata su un progetto serio".

"Mario è una persona dalla mente aperta - ha detto ancora Villa - e prenderà seriamente in considerazione l'opportunità di guidare la nazionale di Singapore, seguendo la strada già aperta da Zaccheroni. E' sempre un onore per un allenatore ricevere l'offerta di guidare una nazionale e se il progetto di Singapore si dimostrerà concreto credo che Beretta l'accetterà".

Sullo stesso argomento