thumbnail Ciao,

ESCLUSIVA - West Ham e Maiorca, ma soprattutto l'Anderlecht: ecco la concorrenza che la Lazio dovrà battere per assicurarsi Romain Alessandrini, giovane talento del Rennes.

Romain Alessandrini, attaccante mancino anche esterno offensivo, ha scalato letteralmente le categorie del calcio francese per arrivare solo ora, a 23 anni compiuti, a conquistarsi i titoloni dei vari 'L'Equipe' e 'France Football'.

Una conquista strameritata, soprattutto per quanto messo in mostra in questi primi 5 mesi di Rennes, club che lo ha prelevato per 1,5 milioni di euro la scorsa estate dal Clermont: 17 presenze, 9 gol e 6 assist continuando a partire dalla posizione di trequarti campo sul centrosinistra.

Cresciuto calcisticamente nella sua Marsiglia con tanto di trafila nell'Olympique, Alessandrini viene lasciato libero dal club ad appena 16 anni. Oggi sulle sue tracce, dopo aver davvero quasi ricominciato da zero, ci sono West Ham, Maiorca e soprattutto due realtà di calibro europeo quali Lazio e Anderlecht. Troppo presto per parlare di asta internazionale, ma non manca molto se è vero che (come trapela da fior di agenti FIFA transalpini) dalla Spagna e dal Belgio sono giunte offerte superiori ai 5 milioni di euro.

Per quanto riguarda i biancocelesti, Lotito è sempre molto attento al rapporto qualità/prezzo ma c'è anche la volontà di assecondare il pensiero di Petkovic, poco contento dell'apporto di Lulic e non convinto pienamente di un Candreva largo a sinistra. Così come sono falliti alcuni interessanti esperimenti tattici con Hernanes guastatore alto defilato. All'organico, secondo il tecnico, manca davvero poco: via una delle punte centrali in esubero e dentro appunto un giocatore giovane e vivace. Ecco perché gli occhi sono puntati su Alessandrini, oggi prendibile a prezzo interessante, senza svenarsi, prima che arrivino le chiamate in Nazionale e le attenzioni delle big (eurogol contro il PSG docet...).

L'offerta della Lazio, che ha già sondato il terreno con il calciatore assistito dallo stesso procuratore di Remy Cabella del Montpellier in passato osservato proprio dagli emissari di Ighli Tare, non c'è ancora a titolo ufficiale ma potrebbe pareggiare quelle di Maiorca e Anderlecht con quest'ulti,o da considerarsi come rivale più pericoloso. Probabilmente prima di affondare si studia la reale situazione del parco uscite per capire fin dove muovere l'asticella.

Intanto, però, Zarate è sempre più vicino ad essere un calciatore del Genoa, formula con riscatti e controriscatti permettendo.

Sullo stesso argomento