thumbnail Ciao,

ESCLUSIVA - Che la Juventus avesse Bocchetti nel mirino non è una novità, ma dopo la squalifica di Cannavaro anche il Napoli ha messo gli occhi sul difensore del Rubin Kazan.

Il nuovo problema fatto registrare ieri a Vinovo da Giorgio Chiellini, probabile lesione di secondo grado al polpaccio, potrebbe stimolare ulteriormente la Juventus a effettuare un nuovo innesto nel mercato invernale. La dirigenza juventina, complice la recente partenza di Lucio, a questo punto potrebbe seriamente regalare un nuovo tassello ad Antonio Conte. I nomi nel radar zebrato sono molteplici. Ma - almeno per il momento - la Vecchia Signora non ha ancora deciso su chi porre le proprie speranze future.

Salvatore Bocchetti, centrale difensivo del Rubin Kazan con cui è legato da un contratto fino al 31 dicembre 2013, tra (quasi) un anno esatto potrà salutare definitivamente la Russia. Il giocatore napoletano, infatti, non pare intenzionato a continuare a vestire la casacca rossoverde e, secondo i ben informati, vorrebbe ritornare a indossare una maglia italiana già nell’immediato.

Tuttavia, in virtù della squalifica rimediata da Paolo Cannavaro, nel Belpaese il Napoli di Aurelio De Laurentiis sarebbe l’indiziata numero uno ad acquisire le prestazioni dell’ex genoano. Walter Mazzarri, grande esponente della difesa a tre, lo stima particolarmente. E proprio per questo motivo, secondo indiscrezioni raccolte da Goal.com Italia, avrebbe chiesto al proprio patron di realizzare questo acquisto. E la Juventus? Monitora. In Corso Galileo Ferraris, infatti, stanno valutando più piste. Anche in questo caso mosse ufficiali dal duo Marotta-Paratici non ne sono state fatte e, molto probabilmente, non ne verranno fatte. Quindi, morale della favola, attualmente gli azzurri sarebbero in pole per riportare in Italia l’elemento cresciuto nelle giovanili dell’Ascoli.

Capitolo Federico Peluso. Il calciatore di proprietà dell’Atalanta è ormai un libro scritto per gli osservatori di Madama. Gli 007 zebrati, infatti, hanno avuto l’opportunità di visionarlo più volte e, Antonio Conte, per un piccolo periodo lo ha anche allenato nel suo trascorso orobico. La scorsa estate, e non è un mistero, la Vecchia Signora lo aveva praticamente bloccato. Decidendo, nella fase finale del mercato, di non esercitare il suo acquisto in virtù di un reparto difensivo piuttosto “affollato”.

Ora, a distanza di pochi mesi, la situazione è cambiata (vedi l’addio di Lucio e l’infortunio di Chiellini) e a Torino stanno seriamente pensando di portare in riva al Po un giocatore estremamente duttile. Il 28enne romano potrebbe ricoprire più ruoli: 1)potrebbe sostituire Asamoah nel periodo della Coppa d’Africa, 2) potrebbe giocare nel ruolo di mezzo-sinistro della difesa a tre. Nelle prossime ore, con grande probabilità, nel capoluogo piemontese decideranno su chi puntare. Ma non è da escludere che una telefonata, forse quella decisiva, sull’asse Torino-Bergamo sia stata già fatta..

Sullo stesso argomento