thumbnail Ciao,

ESCLUSIVA - In casa bianconera si valutano le mosse dopo la rescissione con il brasiliano. Ipotesi da non scartare: la Signora potrebbe anche rimanere così com'è...

Dalla mattinata di lunedì è ufficiale: Lucimar Ferreira da Silva, meglio conosciuto come Lucio, non è più un giocatore della Juventus. L’ex difensore dell’Inter, classe 1978, ha interrotto consensualmente il suo rapporto lavorativo con la Vecchia Signora. L’elemento verdeoro non è riuscito a convincere lo staff tecnico bianconero e, in virtù di quattro presenze complessive maturate con la casacca di Madama, ha deciso di salutare anzitempo il capoluogo piemontese.

E chi prenderà il suo posto nel pacchetto arretrato zebrato? Al momento siamo ancora nel campo delle ipotesi. In Corso Galileo Ferraris, infatti, vogliono prendersi il giusto tempo per scegliere le soluzioni più proficue. Luca Marrone, innanzitutto, resteràa Torino. Antonio Conte non vuole assolutamente che il suo pupillo parta e, proprio per questo motivo, alla Juve hanno deciso di assecondare il volere del proprio mister.

Sulle tracce del giocatore cresciuto a pane e Juventus, tra le altre, c’erano le due genovesi e il Palermo. Ma il tecnico campione d’Italia considera Marrone un elemento fondamentale per il prosieguo della stagione, il sostituto tattico - all’occorrenza - di Leonardo Bonucci, e in generale vede in lui tanto potenziale da sfruttare in maniera immediata.

Salvatore Bocchetti (’86) e Danilo (’84). Nelle ultime ore questi sono i due nomi più chiacchierati in orbita Madama. Per il primo l’interessamento è in fase embrionale. Il difensore del Rubin Kazan farebbe carte false pur di ritornare in Italia e, la Vecchia Signora, segue con attenzione la situazione. Ma finora, secondo quanto raccolto dalla redazione di Goal.com Italia, Marotta e soci non hanno fatto registrare passi concreti.

Un altro calciatore che piace a Torino, soprattutto per via delle sua duttilità, è il brasiliano allenato in Friuli da Francesco Guidolin. Gli 007 bianconeri, infatti, hanno visione più volte in prima persona le prestazioni dell’ex Palmeiras. E il responso complessivo è dei più rosei.

Tuttavia, e questo non è un aspetto secondario, trovare un accordo già nel mercato invernale con la famiglia Pozzo non è facile. Vuoi perché l’Udinese è da sempre una bottega cara, vuoi perché i imprenditori friulani non vorrebbero cedere un pezzo così prezioso nella campagna di riparazione.

Infine, ipotesi non totalmente improbabile, è quella che vedrebbe la Juventus finire la stagione con l’attuale parco difensori. Conte, in più riprese, ha dimostrato di voler puntare sempre e costantemente sui tre tenori (Bonucci, Barzagli e Chiellini).

Inoltre, considerando che può contare sui contributi di Caceres e Marrone, potrebbe anche decidere di puntare su cinque elementi fino al termine dell’annata calcistica in corso. La decisione finale, come sempre, spetterà proprio al condottiero bianconero.

Sullo stesso argomento